WUNDERLICH – POSTO A SEDERE. E LO SPAZIO. PACCHETTO AVVENTURA “LONELY RIDER”.

L’esperienza ha dimostrato che i motociclisti di enduro che hanno viaggiato in tournée intercontinentali o addirittura mondiali si affidano a una sella comoda e attiva sotto tutti gli aspetti, utilizzano il resto dell’ampia seduta per montare bagagli, tende, attrezzi e provviste strettamente necessari. Le loro motociclette, principalmente BMW, sono ispirate allo stile audace dei leggendari piloti Parigi-Dakar. Colpisce il fatto che, spesso fanno a meno del sedile del passeggero. Non principalmente per risparmiare peso, ma piuttosto per creare più spazio per i bagagli necessari. Questo potrebbe sempre essere implementato bene su una GS, perché Wunderlich ha sempre avuto nel suo catalogo la sella ad un posto. Tuttavia, non era raro vedere qualche GS dotata di portabagagli fatti in casa alla benemeglio.

Ciò consente di posizionare i bagagli vicino al baricentro complessivo, più vicino al guidatore e più basso rispetto a un portapacchi convenzionale. Il vantaggio è evidente: la disposizione è vantaggiosa per la movimentazione, non solo su asfalto, ma soprattutto se il percorso conduce su strade sterrate, dune o prove non asfaltate, soprattutto se il carico deve essere manovrato su terreni accidentati.

Wunderlich ha messo insieme il pacchetto appropriato chiamato “LONELY RIDER” per gli amici di questo stile come parte di EDITION 35: è costituito dal sedile del pilota AKTIVKOMFORT collaudato, classico, super confortevole e compatibile a lunga distanza, adatto per tutte le GS raffreddate a liquido a partire dal 2013, vale a dire per tutte le R 1200 GS LC e R 1250 GS, in tutte le rispettive varianti. Può essere usato per guidare in modo eccellente anche in piedi. Inoltre, il portapacchi robusto e di alta qualità, che è garantito dagli specialisti BMW di Grafschaft, è realizzato in alluminio da 4 mm e sicuramente non sottodimensionato. Crea spazio per la prossima avventura. Offre numerose opzioni di ancoraggio. Wunderlich: il portapacchi può essere facilmente inserito assieme al portapacchi standard o al posto del sedile del passeggero senza attrezzi. Anche il bloccaggio è simile al sedile del passeggero. Con questo, il passaggio tra portapacchi e sedile del passeggero viene effettuato rapidamente. E viceversa, ovviamente!

Una GS convertita con il pacchetto Wunderlich con un solo sedile e portapacchi ha il suo fascino, audace e funzionale, uno stile speciale che, nella sua forma trasmette la fiducia di base necessaria quando si tratta di un giro intorno al mondo. Wunderlich non riguarda solo lo stile e l’aspetto. I componenti Wunderlich di alta qualità provati e testati sono realizzati in Germania e mantengono ciò che promettono. Ecco perché gli specialisti di accessori per motociclette BMW di alta qualità offrono una garanzia di cinque anni. Il prezzo per il pacchetto avventura è di € 499,00*.
Ciò rende il pacchetto Wunderlich EDITION 35 più conveniente rispetto ai singoli componenti.

Articolo numero:
42720-011 – Sedile pilota e portapacchi Wunderlich EDIZIONE 35 »LONELY RIDER« Pacchetto avventura (€ 499*)

*I prezzi possono variare da paese a paese

Comunicato stampa: Wunderlich

condividilo con i tuoi amici

Articoli correlati

MOTO, ANCMA: IL MERCATO TORNA A CORRERE, FEBBRAIO CHIUDE A +19,8%

Dopo un inizio 2024 a rilento, il mercato nazionale delle due ruote a motore ritrova grande vigore. Febbraio chiude infatti con un solido +19,8% sullo stesso mese dell’anno scorso, mettendo su strada oltre 28mila veicoli. È quanto si apprende dal comunicato stampa sull’andamento delle immatricolazioni mensili di moto, scooter e ciclomotori diffuso in serata da Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori).

Leggi di più >

Di: Strazzari/Engines Engineering – Dirige l’orchestra: Paolo Caprioni – Canta: MINA!

La Ducati DesertX nasce come moto adventouring, una maxi-enduro con una forte vocazione fuoristradistica.

Il Team Kaprioni capitanato dai fratelli Paolo e Stefano e coadiuvati dalla Engines Engineering, un pool di esperti sull’innovazione tecnologica applicata alle moto, hanno scommesso di riuscire a portare il primo prototipo di Mina in Senegal, fin all’arrivo della mitica Parigi-Dakar.

In poco più di un anno, il progetto ha preso forma e Paolo come promesso si è presentato al via dell’Africa Eco Race e dopo circa 6.000 km di piste e sabbia, il sogno di raggiungere le spiagge del Lago Rosa era coronato.
Un sogno che si è concretizzato con un’affermazione di Paolo Caprioni di tutto rilievo, 20esimo assoluto e sesto di classe, con davanti mostri sacri di questo sport, come Cerutti, Botturi e Tarres.

Dopo aver seguito le fasi dello sviluppo andando in visita presso l’headquarter della Engines Engineering (leggi l’articolo https://discoveryendual.com/mina-il-p… o guarda il video https://www.youtube.com/watch?v=WJ_Te…, abbiamo avuto la possibilità di provarla al rientro della maratona Africana, salendoci in sella nella pista sabbiosa di Pomposa.

Vi racconteremo quali sono state le modifiche e come va, in attesa che ne venga commercializzata una piccola serie e addirittura un kit per equipaggiare tutte le DUCATI DesertX.

Leggi di più >