SWANK RALLY DI SARDEGNA – MARTEDI’ 26 SETTEMBRE  

Ritorna lo spirito gentleman dello Swank Rally di Sardegna al Ciglione Malpensa anche per la stagione 2023. 

Il prologo in notturna comincerà Martedì 26 Settembre alle ore 19.00 presso la pista di Motocross Malpensa, dove si sfideranno oltre i 200 piloti iscritti che la mattina seguente partiranno per il trasferimento destinazione Sardegna, dove effettueranno 4 giorni all’insegna del fuoristrada per la durata di circa 1000km con tappa finale Orosei Portotaverna Sabato 30 Settembre.  

La formula di gara è stata reinterpretata nel 2019 dallo staff Deus ex Machina e Adventure Riding guidato dall’esperienza dal pluri campione Renato Zocchi, facendo rinascere la passione del famoso rally ha la particolarità di essere una gara con prove auto cronometrate, per una manifestazione che vuole essere una competizione, ma pur sempre tra amici.

L’ingresso al pubblico sarà gratuito e all’interno della pista di motocross saranno presenti numerosi punti di ristoro, beverage, musica, party e dj set per animare la serata. 

PROGRAMMA: 

Martedì 26 Settembre

Ore 13,00 – 18,00 – Verifiche sportive e tecniche

Ore 18,00 – Briefing apertura “Swank Rally di Sardegna”

Ore 19,00 – Partenza 1a prova speciale/prologo

Ore 20,00 – Cena/Grigliata al campo di motocross (a carico dei partecipanti)

Mercoledì 27 Settembre

Ore 08,00 Partenza 1a tappa dal Campo

Ore 10,00 Termine manifestazione al campo

condividilo con i tuoi amici

Articoli correlati

MOTO, ANCMA: IL MERCATO TORNA A CORRERE, FEBBRAIO CHIUDE A +19,8%

Dopo un inizio 2024 a rilento, il mercato nazionale delle due ruote a motore ritrova grande vigore. Febbraio chiude infatti con un solido +19,8% sullo stesso mese dell’anno scorso, mettendo su strada oltre 28mila veicoli. È quanto si apprende dal comunicato stampa sull’andamento delle immatricolazioni mensili di moto, scooter e ciclomotori diffuso in serata da Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori).

Leggi di più >

Di: Strazzari/Engines Engineering – Dirige l’orchestra: Paolo Caprioni – Canta: MINA!

La Ducati DesertX nasce come moto adventouring, una maxi-enduro con una forte vocazione fuoristradistica.

Il Team Kaprioni capitanato dai fratelli Paolo e Stefano e coadiuvati dalla Engines Engineering, un pool di esperti sull’innovazione tecnologica applicata alle moto, hanno scommesso di riuscire a portare il primo prototipo di Mina in Senegal, fin all’arrivo della mitica Parigi-Dakar.

In poco più di un anno, il progetto ha preso forma e Paolo come promesso si è presentato al via dell’Africa Eco Race e dopo circa 6.000 km di piste e sabbia, il sogno di raggiungere le spiagge del Lago Rosa era coronato.
Un sogno che si è concretizzato con un’affermazione di Paolo Caprioni di tutto rilievo, 20esimo assoluto e sesto di classe, con davanti mostri sacri di questo sport, come Cerutti, Botturi e Tarres.

Dopo aver seguito le fasi dello sviluppo andando in visita presso l’headquarter della Engines Engineering (leggi l’articolo https://discoveryendual.com/mina-il-p… o guarda il video https://www.youtube.com/watch?v=WJ_Te…, abbiamo avuto la possibilità di provarla al rientro della maratona Africana, salendoci in sella nella pista sabbiosa di Pomposa.

Vi racconteremo quali sono state le modifiche e come va, in attesa che ne venga commercializzata una piccola serie e addirittura un kit per equipaggiare tutte le DUCATI DesertX.

Leggi di più >