OXFORD LOCKS

Si è detto tutto sugli antifurti meccanici per moto e scooter?
Sfogliando il nuovo catalogo 2020 di OXFORD parrebbe di no.
La gamma di lucchetti del marchio inglese, distribuito da Bergamaschi, continua a espandersi e a presentare modelli inediti. Ne abbiamo estrapolati tre, differenti per tipologia e utilizzo.

Nel Regno Unito vengono rubate circa 70 motociclette ogni giorno (ma i dati non sono molto dissimili nel resto del continente).
Meno del 14% sono poi ritrovate. A questi dati si aggiunge il comportamento degli utenti: le statistiche dicono che più della metà lasci il proprio veicolo incustodito e privo di protezioni idonee. Sembra incredibile ma nelle soste brevi in molti si affidano soltanto al bloccasterzo! Ai ladri esperti basta pochissimo per neutralizzarlo!
Ribadito che moto e scooter vanno protetti sempre… puntiamo l’attenzione su una delle linee più complete, versatili, originali, certificate e sicure attualmente sul mercato: la “LOCKS” di OXFORD.
Per meglio entrare in argomento abbiamo scelto tre modelli, differenti tra loro per tipologia e utilizzo sul veicolo. Si chiamano Leverlock, LidLocK, Boss Alarm.
 

Leverlock – Questo antifurto meccanico blocca la leva del freno e l’acceleratore.  Immobilizza moto, scooter e ATV ed è prodotto in nero e in un giallo ad alta visibilità. Funziona con manopole di diametro da 28 a 38 mm; ha un design compatto e sta comodamente anche in una tasca. Il suo meccanismo “push to lock” lo rende facilissimo da utilizzare. In dotazione vengono fornite 3 chiavi di alta sicurezza. Potrebbe non essere compatibile con alcuni paramani. PREZZO AL PUBBLICO: 44,00 euro.

LidLocK – Un moschettone che promette protezione a casco e abbigliamento moto. Leggero ma robusto, si attacca direttamente al D-ring del casco ma dispone di serie di un accessorio (il T-Bar) che lo rende compatibile con le fibbie ad attacco rapido. Il cavo spiralato serve ad assicurare una giacca o altro capo di abbigliamento. Il lucchetto è a combinazione (4 numeri) con apertura del meccanismo verso l’esterno. Disponibile soltanto in colore nero. PREZZO AL PUBBLICO: 28,00 euro.

Boss Alarm – Il lucchetto da disco freno, dal design unico e dal colore acceso, definito da OXFORD il più robusto di sempre e resistente a ogni agente atmosferico. La sua robustezza e affidabilità è stata comprovata da ben 7 enti specializzati in standard di sicurezza internazionale (tra cui figura la prestigiosa e indipendente SOLD SECURE). Acquistabile con arco di diametro 14 o 16 mm, esso integra un modulo “allarme sonoro” removibile che in questa nuova versione ha una portata migliorata (le batterie assicurano 5 anni di funzionamento). L’altezza dell’arco permette di utilizzare il BOSS ALARM abbinato a una catena (optional). Tre le chiavi fornite a corredo. PREZZO AL PUBBLICO: 109,90 euro.

Il marchio OXFORD è distribuito in Italia da Bergamaschi.

condividilo con i tuoi amici

Articoli correlati

MOTO, ANCMA: IL MERCATO TORNA A CORRERE, FEBBRAIO CHIUDE A +19,8%

Dopo un inizio 2024 a rilento, il mercato nazionale delle due ruote a motore ritrova grande vigore. Febbraio chiude infatti con un solido +19,8% sullo stesso mese dell’anno scorso, mettendo su strada oltre 28mila veicoli. È quanto si apprende dal comunicato stampa sull’andamento delle immatricolazioni mensili di moto, scooter e ciclomotori diffuso in serata da Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori).

Leggi di più >

Di: Strazzari/Engines Engineering – Dirige l’orchestra: Paolo Caprioni – Canta: MINA!

La Ducati DesertX nasce come moto adventouring, una maxi-enduro con una forte vocazione fuoristradistica.

Il Team Kaprioni capitanato dai fratelli Paolo e Stefano e coadiuvati dalla Engines Engineering, un pool di esperti sull’innovazione tecnologica applicata alle moto, hanno scommesso di riuscire a portare il primo prototipo di Mina in Senegal, fin all’arrivo della mitica Parigi-Dakar.

In poco più di un anno, il progetto ha preso forma e Paolo come promesso si è presentato al via dell’Africa Eco Race e dopo circa 6.000 km di piste e sabbia, il sogno di raggiungere le spiagge del Lago Rosa era coronato.
Un sogno che si è concretizzato con un’affermazione di Paolo Caprioni di tutto rilievo, 20esimo assoluto e sesto di classe, con davanti mostri sacri di questo sport, come Cerutti, Botturi e Tarres.

Dopo aver seguito le fasi dello sviluppo andando in visita presso l’headquarter della Engines Engineering (leggi l’articolo https://discoveryendual.com/mina-il-p… o guarda il video https://www.youtube.com/watch?v=WJ_Te…, abbiamo avuto la possibilità di provarla al rientro della maratona Africana, salendoci in sella nella pista sabbiosa di Pomposa.

Vi racconteremo quali sono state le modifiche e come va, in attesa che ne venga commercializzata una piccola serie e addirittura un kit per equipaggiare tutte le DUCATI DesertX.

Leggi di più >