Le due facce dell’enduro: turismo e racing.

Con la nostra Africa Twin 1100 Adventure Sports DCT attraverso strade sterrate siamo giunti agli internazionali d’enduro a Cavaglià (Bi): 2 modi di vivere l’enduro, una sola passione e voglia infinita per tutti di dare del gasss!!!

Eravamo partiti per un tranquillo we in offroad tra le colline moreniche scolpiti dai ghiacciai in zona Viverone provincia di Biella, luoghi ideali per riprendere a sterrare con la nostra bicilindrica dopo la pausa invernale, ammirare nuovi luoghi e pennellare su strade facili ma in labirintiti infiniti che collegano paesi e colline sperdute.

Ma da queste parti non è solo bello il mototurismo, è anche terra dell’enduro vero quello del Motoclub Azeglio! Percorsi dove solo l’abilità del pilota può portarti avanti, non è questione di potenza del motore, ma sola capacità, proprio come quella dei partecipanti agli assoluti d’Italia a Cavaglià.

Un paesino che si adagia non lontano dalle sponde del lago di Viverone tra verdi colline, fitti boschi e un’infinità di strade adatte a tutti i gusti e passioni.

Per arrivarci non scegliamo la strada più breve ma passiamo dal piccolo lago di Barignano in una natura incontaminata e silenziosa vicino a Roppolo dove c’è anche un Castello e poi Zimone e Piverone, un sali scendi continuo dove ogni promontorio cela nuovi paesaggi sempre diversi e inaspettati, con piccoli borghi ognuno con la sua gente e segreti, da queste zone passa anche la via francigena. 

Per scovare queste tracce ci siamo fatti aiutare dagli amici di Over2000Riders che spesso in queste zone organizzano tour adatti sia ai mono che bicilindrici anche con il passeggero.

Qui i laghi raccontano molto del loro passato, diversi i segni degli insediamenti neolitici, resti di piroghe, strumenti per la caccia, noi con la nostra Africa Twin sbuchiamo dalla collina dove se ne sono trovati maggiormente, in zona Masseria sulle sponde del lago.

Ma l’occasione è ghiotta per passare anche a salutare il promotore per l’FMI Alfredo Lenzoni OffRoadProRacing che organizza da anni gare di motocross e l’indimenticabile supercross di Genova e da quest’anno anche enduro e e-bike, siamo curiosi di vedere le speciali in linea compresa l’estrema e vedere i segreti della guida dei manici giunti da tutta Europa!

E’ un vero spettacolo, loro fanno davvero un altro mestiere, tanto allenamento e sicuramente non paura di farsi male.

Che spettacolo sia la prova di cross con il fettucciato vicino a Cavaglià, che la linea a nord del lago di Viverone tra le zone di Roppolo, il motoclub Azeglio ha fatto un lavoro esemplare, queste zone sembrano nate per unire la passione per il tassello, chi in modo più turistico come noi, chi con un mono da 100 kg con motore 2 o 4 tempi, può trovare pane per i suoi denti!

L’importante è sempre il pieno rispetto delle regole, così che tutti possano divertirsi, qui è tutto perfetto e ben organizzato! Ed è bello vedere come le istituzioni favoriscano queste attività in grado di fare conoscere il territorio ai tanti che difficilmente capiterebbero, portando un maggiore indotto sul territorio, lavoro per il mondo delle due ruote, ma anche tenere puliti i boschi assolutamente necessari per la prevenzione incendi!!!! Ogni tanto ricondiamocelo!!!!!!

Un Grazie all’organizzazione OffRoadProRacing il mitico Alfredo Lenzoni e il suo staff, che oltre fornirci il materiale foto e video esemplarmente realizzato dai vari fotografi e videomaker, ci ha ospitato nell’esclusivo gigantesco motorhome nel paddock, con una cucina in grado di appagare anche i palati più fini e infine al Motoclub Azeglio che ha disegnato percorsi mitici! 

Bravi tutti!!!!

Vi aspettiamo alla prossima avventura ancora ospiti dei nostri amici del tassello!!!!!

Qui i prossimi appuntamenti: https://enduro.federmoto.it/ 

Testo e foto: Fabrizio Gillone

Strumenti utilizzati:

MotoHONDA AFRICA TWIN CRF1100 ADVENTURE SPORTS DCT

Casco:  BELL MX-9 Adventure 

Maschera occhialeFMF POWERCORE FLAME

Tuta:    SPIDI ALLROAD

GuantiSpidi FLASH – R EVO

Fotocamera mirrorlessNikon Z50 – ob. Vr 16-50 – card Lexar 64 gb 667 x

Action camDJI Action 2 

condividilo con i tuoi amici

Articoli correlati

MOTO, ANCMA: IL MERCATO TORNA A CORRERE, FEBBRAIO CHIUDE A +19,8%

Dopo un inizio 2024 a rilento, il mercato nazionale delle due ruote a motore ritrova grande vigore. Febbraio chiude infatti con un solido +19,8% sullo stesso mese dell’anno scorso, mettendo su strada oltre 28mila veicoli. È quanto si apprende dal comunicato stampa sull’andamento delle immatricolazioni mensili di moto, scooter e ciclomotori diffuso in serata da Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori).

Leggi di più >

Di: Strazzari/Engines Engineering – Dirige l’orchestra: Paolo Caprioni – Canta: MINA!

La Ducati DesertX nasce come moto adventouring, una maxi-enduro con una forte vocazione fuoristradistica.

Il Team Kaprioni capitanato dai fratelli Paolo e Stefano e coadiuvati dalla Engines Engineering, un pool di esperti sull’innovazione tecnologica applicata alle moto, hanno scommesso di riuscire a portare il primo prototipo di Mina in Senegal, fin all’arrivo della mitica Parigi-Dakar.

In poco più di un anno, il progetto ha preso forma e Paolo come promesso si è presentato al via dell’Africa Eco Race e dopo circa 6.000 km di piste e sabbia, il sogno di raggiungere le spiagge del Lago Rosa era coronato.
Un sogno che si è concretizzato con un’affermazione di Paolo Caprioni di tutto rilievo, 20esimo assoluto e sesto di classe, con davanti mostri sacri di questo sport, come Cerutti, Botturi e Tarres.

Dopo aver seguito le fasi dello sviluppo andando in visita presso l’headquarter della Engines Engineering (leggi l’articolo https://discoveryendual.com/mina-il-p… o guarda il video https://www.youtube.com/watch?v=WJ_Te…, abbiamo avuto la possibilità di provarla al rientro della maratona Africana, salendoci in sella nella pista sabbiosa di Pomposa.

Vi racconteremo quali sono state le modifiche e come va, in attesa che ne venga commercializzata una piccola serie e addirittura un kit per equipaggiare tutte le DUCATI DesertX.

Leggi di più >