TROFEO ENDURO KTM: TUONI E FULMINI A VILLAGRANDE DI MONTECOPIOLO!

Ambientazione appenninica per il secondo dei quattro round del Trofeo Enduro KTM 2020, disputata domenica 20 settembre a Villagrande di Montecopiolo (PU): un paese di circa 1.000 abitanti posto a 1.000 metri di quota e popolare negli anni ’80 come località sciistica, che il M.C. Acerboli ha scelto per una gara di off-road puro (con giro al 100% in fuoristrada) che ha richiamato oltre 200 partecipanti.

Davvero calorosa l’accoglienza dell’organizzazione e della popolazione attivata dal sindaco Pietro Rossi. Ex crossista e grande appassionato, Rossi è stato a dir poco funambolico nel destreggiarsi tra elezioni regionali (in cui era candidato) e supporto alla manifestazione per la quale ha voluto fare da apripista: un vero interprete dell’indomito spirito “orange” con la sua passione senza confini.

Ottima insomma la scelta del M.C. Acerboli, gran conoscitore delle località e dei percorsi migliori per una gara di enduro. E totale la disponibilità di Villagrande, come spesso accade nelle piccole comunità, con la strada provinciale di transito di fronte alla sede comunale chiusa al traffico, grande parcheggio comunale a fare da Parco Chiuso e sala consiliare adibita a segreteria. Il tutto completato dalle immancabili piadine della pro loco, capaci di far digerire anche le norme anti Covid, che come a Salice Terme hanno obbligato a un briefing on line nella serata di sabato con l’utilizzo dei social come strumento di comunicazione.

La gara si è svolta su 3 giri, con pochi metri di asfalto due prove speciali con partenza e arrivo collocati tra quel che resta degli impianti da sci. Da queste parti non nevica più come un tempo, ma i romagnoli non hanno perso tempo nel cambiare destinazione d’uso ad una zona dove lo sport è ben apprezzato, ricavando un piccolo paradiso dell’enduro e della MTB.

Il Track inspector Giò Sala ha imposto 2 ore e 15 minuti per ciascun giro e da subito le prove speciali sono state dichiarate cronometrate con l’uso dei trasponder e la condivisione on line dei risultati (enduro.ficr.it).

La gara è stata poi movimentata da due imprevisti. Prima le vespe, che si sono accanite contro i colori accesi dei trofeisti KTM infliggendo attacchi e punture ai piloti in gara e costringendo lo staff di gara a tagliare un tratto di percorso; a seguire, l’arrivo di un bel temporale estivo abbattutosi su Villagrande intorno a mezzogiorno. Uno scroscio violento, che se da un lato ha ridotto la polvere specie nel Cross Test, dall’altro ha infradiciato gli indomiti concorrenti che non si sono comunque persi d’animo.

Ad imporsi nelle varie classi sono stati Nicolò Lolli (125), Fabio Longo (250 2T), Nicolas Segnacasi (300), Giovanni Zoso (250 4T), Michele Cobuzzi (450) mentre la Top Class e l’Assoluta sono state appannaggio di Mattia Capuzzo. Tra le Lady si è imposta Elisa Givonetti, la classe Iron è andata a Marco Gorrieri, la Super Iron è andata a Giancarlo Lenzotti (vincitore anche del Challenge Nanni Tamiatto MOTOREX), la Veteran a Ilario Ricci, la Revival a Eugenio Sala, la Vintage ad Andrea Rastrelli. Tra le Freeride ha vinto Bonfiglio Mazzanti, tra le Bicilindriche Francesco Puocci. Negli Ospiti 2T primo posto per Mirko Casoni e nella 4T Simone Poloni. Tra le squadre di concessionaria vittoria per i veneti di Team Cico mentre tra i club primo posto per il gruppo dell’AMX.

Con Villagrande è arrivato il giro di boa di questa atipica stagione 2020. Per decidere le lotte di classi e categorie ci sono ancora le due prove in calendario ad ottobre: Anghiari e Bibione, ma è già ora di fare i conti per la conquista del montepremi, cercando di capire quale avversario tenere sotto controllo.

Assegnati a Villagrande anche i contest Airoh e Alpinestars, due delle tante premiazioni collaterali che animano da sempre le gare del trofeo enduro KTM.

Tutte le info  e classifiche sul sito www.trofeoenduroktm.com con classifiche di gara visibili anche su enduro.ficr.it.

Prossimo appuntamento il 4 ottobre ad Anghiari (AR). Ancora Appenino centrale e ancora enduro vero. Non saranno molte le wild card a disposizione, per chi volesse partecipare… c’è da fare in fretta!

Comunicato stampa: KTM

condividilo con i tuoi amici

Articoli correlati

Paddock Sterrare è Umano Trophy

Ultimi Giorni per Approfittare dell’Early Bird di ‘Sterrare è Umano Trophy’ – Il Village si Arricchisce di Nuove Eccitanti Attrazioni! 

La data di scadenza per approfittare delle tariffe Early Bird per il tanto atteso evento “Sterrare è Umano Trophy” si avvicina rapidamente: il 28 febbraio rappresenta l’ultima occasione per gli appassionati di motociclismo off-road di registrarsi a condizioni vantaggiose. L’evento promette di essere un’esperienza indimenticabile, non solo per i partecipanti ma anche per gli spettatori e gli appassionati che visiteranno il nostro dinamico Village. 

Leggi di più >

Insta360 annuncia la compatibilità della action camera Ace Pro con gli interfoni per moto Sena, Cardo e non solo

Insta360 Ace Pro, la action cam potenziata dall'intelligenza artificiale, è ora compatibile
con i migliori interfoni per caschi da moto di Sena, Cardo e presto l'integrazione sarà
possibile anche con altri dispositivi. I motociclisti di tutto il mondo possono ora utilizzare i
loro interfoni preferiti con Insta360 Ace Pro per un audio nitido e chiaro in ogni viaggio.

Leggi di più >