SUPERENDURO:

CON BILLY BOLT FERMATO DA UN INFORTUNIO, SARANNO L’AMERICANO E LO SPAGNOLO A CONDURRE L’ATTACCO DEL TEAM ROCKSTAR ENERGY HUSQVARNA FACTORY RACING

Nonostante un infortunio dell’ultimo minuto che impedirà al campione del World Enduro Super Series Billy Bolt di disputare la prima tappa del Campionato del Mondo FIM SuperEnduro 2018/19 a Cracovia, in Polonia, il team Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing si presenta al via del mondiale con una solida formazione composta dal fresco campione AMA Endurocross Colton Haaker e dall’esperto pilota di enduro indoor Alfredo Gomez.

Purtroppo per Bolt, un incidente in allenamento lo ha lasciato con una frattura del perone sinistro. Deluso di non poter portare lo slancio vincente del suo titolo World Enduro Super Series nella sua seconda stagione SuperEnduro, Bolt è in attesa con il team Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing dei risultati della risonanza magnetica, per pianificare il rientro di Billy che si spera possa avvenire a inizio 2019.

A guidare il team Rockstar Energy Husqvarna in Polonia sarà dunque Colton Haaker, che a inizio novembre ha conquistato il titolo 2018 AMA EnduroCross. Dopo uno scorso campionato SuperEnduro non facile – rispetto agli impeccabili standard del due volte campione del mondo – Haaker è tornato ai suoi livelli abituali. Messasi alle spalle una lunga serie di infortuni, l’americano si presenta in perfette condizioni sulla sua FE 350 e punta al terzo titolo SuperEnduro partendo bene già in Polonia.

L’assalto Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing alla corona del Mondiale SuperEnduro è completato da Alfredo Gomez, che correrà su una Husqvarna TE 300i e sarà uno dei pochi ad allinearsi al cancelletto con una moto a due tempi. Gomez ha una lunga esperienza indoor e può contare sul vantaggio di due prove “di casa”, a Madrid e Bilbao. Il pilota Husqvarna punta quest’anno ad essere un serio pretendente al titolo.

Le cinque tappe del Campionato del mondo FIM SuperEnduro 2018/19 si aprono a Cracovia, Polonia, l’8 dicembre 2018.

Colton Haaker: “Arrivare alla stagione SuperEnduro dopo aver vinto il titolo EnduroCross è una sensazione fantastica, e mi dà una grande iniezione di fiducia al momento giusto. Per me questo è l’anno del ritorno, dopo due stagioni compromesse da infortuni. Vincere gare e tornare sul gradino più alto del podio è quello che mi serviva. Ora mi sento nella condizione mentale giusta per affrontare la stagione SuperEnduro. Ho già vinto due volte il titolo, e so che vincere le gare non basta. È un campionato serrato e combattuto, per cui devi essere al meglio in ogni gara, tappa dopo tappa, con risultati costanti. Il mio obiettivo è di puntare al podio già a Cracovia e poi costruire risultato su risultato. Non vedo l’ora di partire.”

Alfredo Gomez: “Il Mondiale SuperEnduro sarà il mio primo campionato completo dopo aver perso gran parte della stagione outdoor l’anno scorso per via dell’infortunio al ginocchio. Sono ormai nove mesi che mi sono operato, e sinceramente mi sento ormai tornato alla normalità. Mi piace sempre correre indoor, e ho deciso di continuare con la TE 300i perché la conosco e mi piace. Sono fiducioso di poter essere competitivo con lei. Voglio veramente puntare a un buon risultato quest’anno, e cercherò di sfruttare le due gare in Spagna.”

Campionato mondiale FIM Super Enduro 2018/19
Round 1:   8 dicembre 2018 – Cracovia, Polonia
Round 2:   5 gennaio 2019 – Riesa, Germania
Round 3: 26 gennaio 2019 – Madrid, Spagna
Round 4:   9 febbraio 2019 – Budapest, Ungheria
Round 5:   9 marzo 2019 – Bilbao, Spagna

condividilo con i tuoi amici

Articoli correlati

MOTO, ANCMA: IL MERCATO TORNA A CORRERE, FEBBRAIO CHIUDE A +19,8%

Dopo un inizio 2024 a rilento, il mercato nazionale delle due ruote a motore ritrova grande vigore. Febbraio chiude infatti con un solido +19,8% sullo stesso mese dell’anno scorso, mettendo su strada oltre 28mila veicoli. È quanto si apprende dal comunicato stampa sull’andamento delle immatricolazioni mensili di moto, scooter e ciclomotori diffuso in serata da Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori).

Leggi di più >

Di: Strazzari/Engines Engineering – Dirige l’orchestra: Paolo Caprioni – Canta: MINA!

La Ducati DesertX nasce come moto adventouring, una maxi-enduro con una forte vocazione fuoristradistica.

Il Team Kaprioni capitanato dai fratelli Paolo e Stefano e coadiuvati dalla Engines Engineering, un pool di esperti sull’innovazione tecnologica applicata alle moto, hanno scommesso di riuscire a portare il primo prototipo di Mina in Senegal, fin all’arrivo della mitica Parigi-Dakar.

In poco più di un anno, il progetto ha preso forma e Paolo come promesso si è presentato al via dell’Africa Eco Race e dopo circa 6.000 km di piste e sabbia, il sogno di raggiungere le spiagge del Lago Rosa era coronato.
Un sogno che si è concretizzato con un’affermazione di Paolo Caprioni di tutto rilievo, 20esimo assoluto e sesto di classe, con davanti mostri sacri di questo sport, come Cerutti, Botturi e Tarres.

Dopo aver seguito le fasi dello sviluppo andando in visita presso l’headquarter della Engines Engineering (leggi l’articolo https://discoveryendual.com/mina-il-p… o guarda il video https://www.youtube.com/watch?v=WJ_Te…, abbiamo avuto la possibilità di provarla al rientro della maratona Africana, salendoci in sella nella pista sabbiosa di Pomposa.

Vi racconteremo quali sono state le modifiche e come va, in attesa che ne venga commercializzata una piccola serie e addirittura un kit per equipaggiare tutte le DUCATI DesertX.

Leggi di più >