STIVALI ADVENTURE EXPEDITION H2O BY REV’IT

Siamo sempre alla ricerca di modi per sviluppare nuovi prodotti innovativi per aumentare il comfort e la protezione dei nostri motociclisti, permettendo loro di andare ovunque, in qualsiasi momento, indipendentemente dalle condizioni. Ecco perché ci siamo impegnati in una nuova sfida per progettare un paio di stivali adventure veramente rivoluzionari.

La maggioranza degli stivali adventure sono un compromesso. Per incrementare il comfort nei viaggi sulla lunga distanza e quello sia in moto che a piedi, generalmente il livello di protezione è sacrificato per non rendere gli stivali troppo rigidi. Ma non ci piacciono i compromessi, i nostri motociclisti meritano di più. È per questo che ci siamo messi alla prova per progettare un comodo stivale adventure che avesse un’elevata protezione e grande libertà di movimento, e che fosse completamente impermeabile. Qualcosa che attualmente non esiste sul mercato.

All’inizio pareva come se fosse stata una missione impossibile. Ma la perseveranza e la pura testardaggine hanno prevalso. Ci sono voluti tre anni di sviluppo, oltre 100.000 km di test, 27 prototipi, 134 commenti e 86 regolazioni prima che ottenessimo il risultato finale che volevamo: gli stivali rivoluzionari Expedition H2O. Ora sono il nuovo standard negli stivali da moto adventure.

https://www.revitsport.com/it_it/mondo-avventura/stivali-touring-expedition/?utm_medium=email&utm_campaign=19_09_the_edit&utm_content=exp_new_urb&utm_term=story_1_title&utm_source=mp-email&mpid=CTM4G9a4shQLnv6-PU8TPRHINQxfI9m-L5P7wS6q5TtbChk

condividilo con i tuoi amici

Articoli correlati

MOTO, ANCMA: IL MERCATO TORNA A CORRERE, FEBBRAIO CHIUDE A +19,8%

Dopo un inizio 2024 a rilento, il mercato nazionale delle due ruote a motore ritrova grande vigore. Febbraio chiude infatti con un solido +19,8% sullo stesso mese dell’anno scorso, mettendo su strada oltre 28mila veicoli. È quanto si apprende dal comunicato stampa sull’andamento delle immatricolazioni mensili di moto, scooter e ciclomotori diffuso in serata da Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori).

Leggi di più >

Di: Strazzari/Engines Engineering – Dirige l’orchestra: Paolo Caprioni – Canta: MINA!

La Ducati DesertX nasce come moto adventouring, una maxi-enduro con una forte vocazione fuoristradistica.

Il Team Kaprioni capitanato dai fratelli Paolo e Stefano e coadiuvati dalla Engines Engineering, un pool di esperti sull’innovazione tecnologica applicata alle moto, hanno scommesso di riuscire a portare il primo prototipo di Mina in Senegal, fin all’arrivo della mitica Parigi-Dakar.

In poco più di un anno, il progetto ha preso forma e Paolo come promesso si è presentato al via dell’Africa Eco Race e dopo circa 6.000 km di piste e sabbia, il sogno di raggiungere le spiagge del Lago Rosa era coronato.
Un sogno che si è concretizzato con un’affermazione di Paolo Caprioni di tutto rilievo, 20esimo assoluto e sesto di classe, con davanti mostri sacri di questo sport, come Cerutti, Botturi e Tarres.

Dopo aver seguito le fasi dello sviluppo andando in visita presso l’headquarter della Engines Engineering (leggi l’articolo https://discoveryendual.com/mina-il-p… o guarda il video https://www.youtube.com/watch?v=WJ_Te…, abbiamo avuto la possibilità di provarla al rientro della maratona Africana, salendoci in sella nella pista sabbiosa di Pomposa.

Vi racconteremo quali sono state le modifiche e come va, in attesa che ne venga commercializzata una piccola serie e addirittura un kit per equipaggiare tutte le DUCATI DesertX.

Leggi di più >