MYTECH LANCIA SOFT-X

Mytech – brand di riferimento del settore mototuristico, specializzato nella produzione di valigie e accessori rigorosamente Made in Italy – ampia la propria gamma di prodotti lanciando sul mercato la prima linea di borse morbide SOFT-X, un set di tre articoli progettato seguendo gli stessi criteri impiegati per la produzione delle valigie in alluminio: qualità, affidabilità e resistenza senza compromessi.
Disponibile nella versione SIDE BAG e TOP BAG, la new entry di Mytech si caratterizza per un materiale estremamente leggero, resistente e 100% waterproof, composto da 80% poliestere e 20% TPU (poliuretano termoplastico). Con un peso di appena 0.7 kg e un design pensato per i motociclisti che in un prodotto ricercano sia l’aspetto estetico che quello pratico, SOFT-X si rivela la compagna ideale non solo per le lunghe avventure on the road e fuoristrada, ma anche per i brevi spostamenti metropolitani.

La SIDE BAG,  con un volume massimo di 34 lt, è applicabile su entrambi i lati della moto e si contraddistingue per finiture e accessori unici: rinforzo interno in alluminio Mytech, fibbie e componentistica in alluminio Mytech, borsa porta pc imbottita ed estraibile, tasche esterne in rete, aggancio di sicurezza con combinazione, tracolla rimovibile, maniglia di trasporto in alluminio e attacchi per carichi esterni. A completare il set, il borsone universale TOP BAG che ha le stesse caratteristiche delle borse laterali, ma con un volume massimo di 60 lt. Per l’intera linea è possibile acquistare la versione con piastra, dotata di sistema Push Block per essere facilmente applicate ai telai Mytech.

«Il nostro gruppo ha alle spalle 60 anni di storia, esperienza e know-how e in tutti questi anni abbiamo costantemente investito nella ricerca; questo ci ha permesso di sviluppare nuove tecnologie e lanciare sul mercato prodotti innovativi. Inoltre, siamo sempre molto attenti alle richieste dei nostri rider e SOFT-X nasce proprio ascoltando le loro esigenze: oltre ad essere una valida alternativa alle valigie rigide, la nuova linea è la soluzione ideale per coloro che amano prodotti pratici, versatili e dal design ricercato. Ogni dettaglio dei nostri prodotti è studiato e sviluppato come se dovessimo equipaggiare le nostre moto, perché in Mytech prima di tutto siamo motociclisti e puntiamo sempre a realizzare il meglio senza scendere a compromessi.» afferma Laura Contò, Marketing Manager di Mytech.

Con l’introduzione della linea SOFT-X – che si inserisce a fianco delle già note Superleggera, Model-x, Raid e Light – continua così la sfida di Mytech nel ricercare soluzioni sempre più funzionali, capaci di soddisfare le diverse esigenze dei consumatori.

condividilo con i tuoi amici

Articoli correlati

MOTO, ANCMA: IL MERCATO TORNA A CORRERE, FEBBRAIO CHIUDE A +19,8%

Dopo un inizio 2024 a rilento, il mercato nazionale delle due ruote a motore ritrova grande vigore. Febbraio chiude infatti con un solido +19,8% sullo stesso mese dell’anno scorso, mettendo su strada oltre 28mila veicoli. È quanto si apprende dal comunicato stampa sull’andamento delle immatricolazioni mensili di moto, scooter e ciclomotori diffuso in serata da Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori).

Leggi di più >

Di: Strazzari/Engines Engineering – Dirige l’orchestra: Paolo Caprioni – Canta: MINA!

La Ducati DesertX nasce come moto adventouring, una maxi-enduro con una forte vocazione fuoristradistica.

Il Team Kaprioni capitanato dai fratelli Paolo e Stefano e coadiuvati dalla Engines Engineering, un pool di esperti sull’innovazione tecnologica applicata alle moto, hanno scommesso di riuscire a portare il primo prototipo di Mina in Senegal, fin all’arrivo della mitica Parigi-Dakar.

In poco più di un anno, il progetto ha preso forma e Paolo come promesso si è presentato al via dell’Africa Eco Race e dopo circa 6.000 km di piste e sabbia, il sogno di raggiungere le spiagge del Lago Rosa era coronato.
Un sogno che si è concretizzato con un’affermazione di Paolo Caprioni di tutto rilievo, 20esimo assoluto e sesto di classe, con davanti mostri sacri di questo sport, come Cerutti, Botturi e Tarres.

Dopo aver seguito le fasi dello sviluppo andando in visita presso l’headquarter della Engines Engineering (leggi l’articolo https://discoveryendual.com/mina-il-p… o guarda il video https://www.youtube.com/watch?v=WJ_Te…, abbiamo avuto la possibilità di provarla al rientro della maratona Africana, salendoci in sella nella pista sabbiosa di Pomposa.

Vi racconteremo quali sono state le modifiche e come va, in attesa che ne venga commercializzata una piccola serie e addirittura un kit per equipaggiare tutte le DUCATI DesertX.

Leggi di più >