Motor Bike Expo 2024 – Tutti entusiasti

Anche quest’anno MBE si conferma la fiera del motociclista, tanti gli stand, gli spazi ed i momenti dedicati agli appassionati (tanti) giunti alla tre giorni Veronese di fine Gennaio.

Al Motor Bike Expo anche i piloti di ritorno dalle Maratone Africane, aziende di accessori e tantissimi organizzatori di viaggi ed eventi a riempire i 7 (sette!!!) padiglioni della fiera dedicati all’evento.
In tantissimi siete venuti a trovarci al nostro stand, per scambiare due parole con i tanti ospiti del nostro salotto o anche solo per bere insieme a noi una Birra Serriola spinata dalla nostra spinatrice ricavata da un 4 cilindri Yamaha.


A proposito di ospiti, tanti sono stati i personaggi che ci hanno fatto visita, in primis Rosario Sala, stabile al nostro stand per tutti e tre i giorni, che ha dispensato a piene mani racconti sul suo ultimo viaggio in Kamčatka, ma anche Mina e Paolo Caprioni fresco di ritorno da una Africa Eco Race che lo ha visto come sempre stringere i denti ed arrivare al traguardo contro ogni problema.
Fortissime sono state anche le ragazze di WIMA (women international motorcycle association) con noi soprattutto Sabato per l’aperitivo a raccontarci i viaggi fatti nel 2023 ma anche il calendario che le attende per il 2024.E poi tutto il mondo Adventouring con in primis Simone Romano e Mirco Urbinati a raccontarci e raccontarvi lo “Sterrare è Umano Trophy” ed il Transitalia che ci aspettano in questo 2024.
Non potevano mancare i nostri amici di TrackDayR che per l’occasione, hanno presentato il nuovo gioco di simulazione dedicato all’enduro ed è stato subito un gran successo. Bellissimo sfidarsi stando comodamente seduti sulle poltrone Sparco.
Esposta in bella vista anche la Yamaha Tènèrè 700 griffata Arrow, con cui prenderemo parte ai maggiori eventi adventouring del 2024.

Anche Sonos e DJI presenti come sempre al nostro fianco da anni.

A chiudere, Domenica pomeriggio, è riuscito ad esserci anche Franco Picco per raccontarci le avventure di Fantic alla Dakar.
Insomma, sono stati 3 giorni in apnea tra nuovi e vecchi amici che potete vedere su Istagram e Facebook nelle dirette e nei vari Reel.
Non solo Discovery Endual però…. Intorno al nostro Stand, c’era tutto il mondo MBE ed un pubblico numeroso ed interessato fin dal venerdì.
Come sempre forse è mancata qualche casa, quindi ode ai presenti: su tutti Aprilia ed il gruppo Piaggio, freschi vincitori delle Africa Eco Race con Jacopo Cerutti e la sua Tuareg 660.
Se le case hanno un po’ latitato, invece foltissima era la rappresentanza di organizzatori di Viaggi ed Eventi, dai più blasonati agli emergenti.

Verona in questo si conferma impareggiabile, se hai un viaggio in testa puoi essere certo che troverai chi l’organizza ma soprattutto lui stesso potrà raccontartelo facendosi conoscere, mettendoti a tuo agio, facendoti capire chi hai davanti e con chi ti stai avventurando nella tua prossima avventura, e questo google ancora non riesce a fartelo capire.
Di contorno tanti gli spettacoli all’esterno, che grazie ad un bel sole hanno scaldato gli appassionati. Dai ragazzi/acrobati della Daboot allo Swank Rally Winter Edition, idea spettacolare di Renato Zocchi che ha mescolato campioni ed appassionati che hanno potuto “sfidare” campioni del calibro di Salvini e Pedrero in prove speciali sterrate per poi trovarcisi a pranzo in cantina per la rivincita a colpi di Franciacorta.
Un applauso quindi a Fiere Verona ma sopratutto a Francesco Agnoletto (patron di Motor Bike Expo) ed a tutti i partecipanti (espositori e visitatori) per aver fatto incontrare migliaia di appassionati facendo diventare Verona, per un weekend, la capitale del motociclista.

Swank Rally Winter Edition

Lo show nello show! Divertirsi al Motor Bike Expo non significa solamente aggirarsi tra i numerosi padiglioni e i tanti espositori, ma anche essere parte attiva di questa bellissima fiera!
Lo Swank Rally Winter Edition è una bellissima idea nata e gestita dal Moto Club Eat Sleep Ride che ha
organizzato un mini evento Adventouring con Prova Speciale allestita su un percorso off-road all’interno
della fiera, per poi spostarsi con tracce GPX verso le colline adiacenti, con ulteriore PS e rientro.
Nel dettaglio, lo Swank prevede il ritrovo nell’area esterna del MBE “ Yamaha Arena” dei partecipanti,;
accrediti, briefing e partenza prova speciale.
Così si sperava, però purtroppo quest’ultima è stata annullata a causa di un incidente in area show del giorno precedente , che ha costretto l’organizzazione e a sospendere tutte la esibizioni, compresa la speciale dello Swank. Con grande delusione dei partecipanti e del pubblico.
L’evento si è comunque tenuto, i partecipanti erano in numero ristretto, anche perché le temperature
Veronesi non sono certo adatte a tutti i “palati”, ma gli ospiti presenti erano di tutto rilievo. Hanno
partecipato all’evento piloti del calibro di Alex Salvini, Joan Pedrero , Niccolò Pietribiasi.


La partenza dalla “ Yamaha Arena” del MBE ha portato i partecipanti verso percorsi on/off tra le colline
della Lessinia
, attraverso paesaggi bellissimi, e percorsi anche divertenti, resi insidiosi dal ghiaccio e dal
freddo pungente. Passaggi particolari come la strada detta “il piccolo Stelvio Veronese”, una strada sterrata strettissima tutta tornanti che si inerpica su una collina particolarmente ripida, bella e suggestiva. L’arrivo presso la Cantina di Costa Arente è stato teatro di due prove speciali con modalità “regolarità”. 2.2 km da percorre in 3 minuti. Battaglia tra i partecipati con i “VIP” Salvini e Pedrero che l’hanno “buttata” sulla sfida personale.
Davvero bello vedere dei professionisti che comunque quando si tratta di divertirsi stanno al
gioco, dimostrando che il loro non è solamente un lavoro ma una vera passione!

Un’atmosfera di grande divertimento, risate e rilassatezza. In una cornice stupenda, accompagnata dalla cucina tipica del territorio e dai favolosi vini Valpolicella e Ripasso della cantina che ci ha ospitato.
Da li siamo ripartii con un’altra traccia GPX che ci ha riportati verso la fiera attraverso un percorso
praticamente tutto stradale, ma ugualmente bello e panoramico. Al termine dalla manifestazione,
premiazioni e saluti, ma soprattutto tanta allegria e divertimento nei volti dei partecipanti. Dispiaciuti solo
di non aver avuto la possibilità di sfidarsi nell’area interna allestita per l’occasione… ma sarà per la
prossima!!

Testo: Dario Lupini – Edoardo Tommassini
Foto: Dario Lupini

condividilo con i tuoi amici

Articoli correlati

Insta360 annuncia la compatibilità della action camera Ace Pro con gli interfoni per moto Sena, Cardo e non solo

Insta360 Ace Pro, la action cam potenziata dall'intelligenza artificiale, è ora compatibile
con i migliori interfoni per caschi da moto di Sena, Cardo e presto l'integrazione sarà
possibile anche con altri dispositivi. I motociclisti di tutto il mondo possono ora utilizzare i
loro interfoni preferiti con Insta360 Ace Pro per un audio nitido e chiaro in ogni viaggio.

Leggi di più >