MOTO GUZZI V85 TT

UN PASSO DI MOTO GUZZI VERSO IL PROPRIO FUTURO, UN OMAGGIO AL VIAGGIO NELLA SUA ESSENZA PIÙ PURA, DEDICATO AI MOTOCICLISTI CHE NON SI FERMANO QUANDO FINISCE L’ASFALTO

ESORDISCE IL BICILINDRICO DA 80 CV, NUOVA PIATTAFORMA TECNICA INTORNO ALLA QUALE MOTO GUZZI SVILUPPERÀ UNA NUOVA FAMIGLIA DI MOTOCICLETTE

Moto Guzzi produce motociclette autenticamente italiane dal 1921.
Quasi cento anni di tradizione e passione; quasi un secolo di magnifiche motociclette costruite sempre a Mandello del Lario, combinando le migliori tecnologie e la più preziosa manifattura italiana. Il prossimo traguardo per l’Aquila è festeggiare il traguardo del 2021 con una gamma di motociclette che sia sempre più ampia.

V85 TT è una vista aperta sul futuro, la prossima sfida di un marchio che vuole offrire agli appassionati una gamma più ampia, in grado di soddisfare ogni esigenza. V85 TT nasce dalla migliore tradizione Moto Guzzi, fatta di autenticità, che è il vero valore fondante della casa di Mandello e nasce attorno a un motore tutto nuovo che garantisce guidabilità e tanto divertimento. È la motocicletta che mancava in un mercato sempre più omologato, dedicata al viaggio nella sua concezione più pura, che richiama alla mente i raid epici degli anni ‘80, un mondo di riferimento dal quale eredita stile, fascino e quindi emozione, ma che nasce per affrontare sia la strada di tutti i giorni, sia il lungo raggio secondo le esigenze più attuali.
Nella sua declinazione di viaggiatrice V85 TT è una proposta nuova e originale che combina richiami stilistici all’epoca d’oro dell’avventura in moto con contenuti e funzionalità di una moderna enduro da viaggio ed è parte della naturale evoluzione del marchio lariano e delle sue motociclette.

Viaggiare per vivere, V85 TT è avventura tutti i giorni
Moto Guzzi vanta una solida tradizione fuoristradistica: le prime affermazioni arrivarono alla Sei Giorni di regolarità del 1939 svoltasi in Austria, dove Moto Guzzi partecipò con le GT 20, vincendo quattro medaglie d’oro. La vera stagione della regolarità prosegue nel 1957, con la Lodola Regolarità e poi con lo Stornello Regolarità nel 1962. Forte di questa tradizione, Moto Guzzi ha affrontato la Parigi-Dakar nel 1985 con la V65 Baja e l’anno successivo con la V75 Baja, strettamente derivate dai modelli di serie, apprezzate per la loro leggerezza e per le caratteristiche del propulsore, prestante e affidabile.
V85 TT è dedicata a chi, pur non smettendo di sognare Dakar, ambisce a una moto che restituisca lo spirito dell’avventura nei tragitti quotidiani. Moto Guzzi prefigura una moto moderna, completa nella dotazione e dal carattere forte, ma anche una moto pura ed essenziale nelle forme che nascono direttamente dalla storia Moto Guzzi.

Stile: V85 TT è la Classic Enduro
Il design rappresenta il punto di incontro tra tecnologia e funzionalità con uno stile classicamente Moto Guzzi, concepito per durare nel tempo così da definire V85 TT la Classic Enduro dedicata al turismo.
Proporzionata nelle dimensioni tutt’altro che proibitive, accessibile da piloti di ogni levatura ed esperienza, stretta nel girovita per lasciare libertà ai movimenti, V85 TT vanta una ottimale sistemazione di pilota e passeggero. Nessun compromesso è stato concesso a discapito di comfort e abitabilità, ne risulta una moto comoda in due, con le motovaligie installate sulla struttura del telaietto. Il design del serbatoio è un richiamo alla tradizione delle Moto Guzzi allestite per i raid africani. In linea con la storia Guzzi sono anche il parafango anteriore alto e il bellissimo proiettore doppio anteriore, soluzioni stilistico/funzionali già presenti sulla NTX 650 del 1996 e sulla Quota 1000 del 1989. Elementi modernamente tecnologici – come la strumentazione completamente digitale e la serie di luci a LED DRL del proiettore anteriore – si combinano così a stilemi di grande classicità del mondo del fuoristrada.


Carattere, leggerezza e facilità

La competenza di Moto Guzzi nel costruire ciclistiche sopraffine è confermata anche su V85 TT. Il telaio è completamente nuovo; perseguendo gli obiettivi di leggerezza, razionalità e accessibilità, è realizzato in tubi di acciaio e sfrutta il particolare ancoraggio del motore per realizzare una struttura rigida che restituisca da una parte precisione e rigore su strada e dall’altra robustezza e giusto feeling nella guida fuori strada. Il bellissimo forcellone asimmetrico in alluminio presenta sulla parte sinistra un braccio dalla conformazione ricurva, utile per disegnare un andamento del tubo di scarico molto lineare, in modo da diminuire al massimo gli ingombri laterali. Il braccio destro del forcellone invece ospita la nuova trasmissione cardanica. Il monoammortizzatore collega in maniera diretta il telaio al braccio destro del forcellone, soluzione che facilita l’accesso alle regolazioni idrauliche e di precarico della molla, liberando spazio al layout dell’impianto di scarico. Le sospensioni offrono un’escursione ruota molto generosa per un utilizzo soddisfacente in fuoristrada, anche grazie a una cospicua altezza da terra del propulsore, oltre a garantire comfort sulle strade più consuete.


Un nuovo motore, un classico del futuro

Su V85 TT debutta un nuovo motore Moto Guzzi. Lo schema costruttivo è quello proprietario ed esclusivo di tutte le Moto Guzzi di attuale produzione: si tratta infatti di un bicilindrico a V trasversale di 90° da 850 cc raffreddato ad aria che esprime 80 CV di potenza. È un motore che, in piena filosofia Moto Guzzi, si candida a essere un classico nel prossimo futuro, assicurando prestazioni gratificanti su ogni percorso, oltre a garantire gran carattere e il consueto e spettacolare tiro fin dai bassi regimi.
La piattaforma tecnica di V85 TT, compresa la sua meccanica – come sempre valorizzata all’interno del corpo del veicolo, essendo volutamente lasciata a vista in tutta la sua bellezza – rappresenta la base tecnica per lo sviluppo di una serie di nuove motociclette. Una famiglia di medie cilindrate, dalle differenti destinazioni di utilizzo, accomunate dal carattere forte, dalle prestazioni generose e dallo stile tipicamente Moto Guzzi.

condividilo con i tuoi amici

Articoli correlati

MOTO, ANCMA: IL MERCATO TORNA A CORRERE, FEBBRAIO CHIUDE A +19,8%

Dopo un inizio 2024 a rilento, il mercato nazionale delle due ruote a motore ritrova grande vigore. Febbraio chiude infatti con un solido +19,8% sullo stesso mese dell’anno scorso, mettendo su strada oltre 28mila veicoli. È quanto si apprende dal comunicato stampa sull’andamento delle immatricolazioni mensili di moto, scooter e ciclomotori diffuso in serata da Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori).

Leggi di più >

Di: Strazzari/Engines Engineering – Dirige l’orchestra: Paolo Caprioni – Canta: MINA!

La Ducati DesertX nasce come moto adventouring, una maxi-enduro con una forte vocazione fuoristradistica.

Il Team Kaprioni capitanato dai fratelli Paolo e Stefano e coadiuvati dalla Engines Engineering, un pool di esperti sull’innovazione tecnologica applicata alle moto, hanno scommesso di riuscire a portare il primo prototipo di Mina in Senegal, fin all’arrivo della mitica Parigi-Dakar.

In poco più di un anno, il progetto ha preso forma e Paolo come promesso si è presentato al via dell’Africa Eco Race e dopo circa 6.000 km di piste e sabbia, il sogno di raggiungere le spiagge del Lago Rosa era coronato.
Un sogno che si è concretizzato con un’affermazione di Paolo Caprioni di tutto rilievo, 20esimo assoluto e sesto di classe, con davanti mostri sacri di questo sport, come Cerutti, Botturi e Tarres.

Dopo aver seguito le fasi dello sviluppo andando in visita presso l’headquarter della Engines Engineering (leggi l’articolo https://discoveryendual.com/mina-il-p… o guarda il video https://www.youtube.com/watch?v=WJ_Te…, abbiamo avuto la possibilità di provarla al rientro della maratona Africana, salendoci in sella nella pista sabbiosa di Pomposa.

Vi racconteremo quali sono state le modifiche e come va, in attesa che ne venga commercializzata una piccola serie e addirittura un kit per equipaggiare tutte le DUCATI DesertX.

Leggi di più >