MOTO GUZZI OPEN HOUSE 2019

ROAD TO MANDELLO, È LA GRANDE NOVITÀ DI QUEST’ANNO, PER RAGGIUNGERE LA FESTA IN GRUPPO ALLA GUIDA DELLA PROPRIA MOTO GUZZI. ISCRIZIONI GIÀ APERTE SU WWW.MOTOGUZZI.COM

DAL 6 ALL’8 SETTEMBRE PROVE SU STRADA, VISITE GUIDATE ALLO STABILIMENTO, MUSICA, STREET FOOD, SPETTACOLO, SHOPPING E INTRATTENIMENTO: OPEN HOUSE 2019 SARÀ UNA FULL IMMERSION NEL MITO DELL’AQUILA

Sta per andare in scena l’edizione 2019 di Moto Guzzi Open House che, dal 6 all’8 settembre, animerà lo stabilimento di Mandello del Lario, cuore della manifestazione. L’apertura del mitico cancello rosso di via Parodi 57 è il momento più atteso: è il rituale che celebra l’inizio della più grande festa dedicata a tutti i Guzzisti e agli amanti delle belle motociclette italiane.

Venerdì 6 settembre alle 15:00 si parte con l’apertura dello Shop e le visite guidate al Museo Moto Guzzi, dove sono conservati 150 tra i più rari e rappresentativi esemplari Moto Guzzi. Ancora più ampi sono gli spazi espositivi previsti per esporre la gamma Moto Guzzi, dove troneggia la magnifica e ultima nata V85 TT, la “Tuttoterreno” di Moto Guzzi dedicata al mototurismo senza confini.

Sabato 8 è il giorno della grande novità della Road to Mandello, la parata guidata dai fratelli Guareschi dedicata a tutti i coloro che vogliano raggiungere Mandello del Lario in sella alla propria Moto Guzzi. Sul sito www.motoguzzi.com è on-line la pagina dedicata per l’iscrizione; il ritrovo è previsto alle ore 09:00 presso il parcheggio dello Stadio Breda in via Giosuè Carducci a Sesto San Giovanni (Milano).

Il programma di visite guidate dello stabilimento Moto Guzzi inizia alle ore 10:30. Sono aperte al pubblico: le aree di assemblaggio motori, la linea di assemblaggio veicoli, nella quale ogni esemplare viene assemblato a mano; la storica Galleria del Vento, progetta e costruita agli inizi del 1950 come prima struttura del genere per lo studio aerodinamico applicato alle motociclette. 

Ricco è il palinsesto di interventi, talk show e ospiti speciali che si alterneranno sul palco allestito all’interno del Moto Guzzi Village, animato dalla musica di Virgin Radio. Anche quest’anno è presente la postazione di Barber Shop a cura di Proraso con Tonsor Club, mentre il ristoro è assicurato dallo Street Food, grazie alla presenza di differenti mini truck in grado di realizzare piatti di qualità gourmet sul posto con ampia scelta legata alla migliore tradizione della cucina italiana.

All’interno del Village è presente un’area dedicata al Moto Guzzi Fast Endurance, il trofeo monomarca che permette, in sella alle V7 III, di riscoprire il gusto di correre in squadra spendendo poco e divertendosi molto. È presente anche uno spazio riservato alla Moto Guzzi Experience, l’esclusivo programma di viaggi all inclusive in sella a Moto Guzzi.

Alle 09:30 dal centro del Village partono i test ride. A disposizione tutti i modelli della gamma Moto Guzzi, lungo un percorso messo a punto per esaltare le qualità delle moto lariane, accompagnati dai meravigliosi paesaggi offerti dal lago di Como. In questa edizione di Open House è ulteriormente aumentato lo spazio a disposizione per lo Shop dell’Aquila e cresce la già ricca offerta di abbigliamento e merchandising originali.

Domenica 8 l’apertura al pubblico è sempre alle 09:30 con l’inizio delle visite guidate. Alla stessa ora partono i primi test ride ed è prevista anche l’apertura dello Shop.

Moto Guzzi dedica un’attenzione speciale ai membri del The Clanla community ufficiale Moto Guzzi che ha superato i 37.000 iscritti, tutti accomunati dalla passione per l’iconico marchio lariano. È possibile iscriversi e scoprire tutti i privilegi esclusivi dedicati direttamente online da www.theclan.motoguzzi.com oppure in occasione di Open House presso gli appositi desk.

Sulle pagine web dell’Aquila, www.motoguzzi.com, tutti gli aggiornamenti al programma e al calendario degli appuntamenti.

condividilo con i tuoi amici

Articoli correlati

MOTO, ANCMA: IL MERCATO TORNA A CORRERE, FEBBRAIO CHIUDE A +19,8%

Dopo un inizio 2024 a rilento, il mercato nazionale delle due ruote a motore ritrova grande vigore. Febbraio chiude infatti con un solido +19,8% sullo stesso mese dell’anno scorso, mettendo su strada oltre 28mila veicoli. È quanto si apprende dal comunicato stampa sull’andamento delle immatricolazioni mensili di moto, scooter e ciclomotori diffuso in serata da Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori).

Leggi di più >

Di: Strazzari/Engines Engineering – Dirige l’orchestra: Paolo Caprioni – Canta: MINA!

La Ducati DesertX nasce come moto adventouring, una maxi-enduro con una forte vocazione fuoristradistica.

Il Team Kaprioni capitanato dai fratelli Paolo e Stefano e coadiuvati dalla Engines Engineering, un pool di esperti sull’innovazione tecnologica applicata alle moto, hanno scommesso di riuscire a portare il primo prototipo di Mina in Senegal, fin all’arrivo della mitica Parigi-Dakar.

In poco più di un anno, il progetto ha preso forma e Paolo come promesso si è presentato al via dell’Africa Eco Race e dopo circa 6.000 km di piste e sabbia, il sogno di raggiungere le spiagge del Lago Rosa era coronato.
Un sogno che si è concretizzato con un’affermazione di Paolo Caprioni di tutto rilievo, 20esimo assoluto e sesto di classe, con davanti mostri sacri di questo sport, come Cerutti, Botturi e Tarres.

Dopo aver seguito le fasi dello sviluppo andando in visita presso l’headquarter della Engines Engineering (leggi l’articolo https://discoveryendual.com/mina-il-p… o guarda il video https://www.youtube.com/watch?v=WJ_Te…, abbiamo avuto la possibilità di provarla al rientro della maratona Africana, salendoci in sella nella pista sabbiosa di Pomposa.

Vi racconteremo quali sono state le modifiche e come va, in attesa che ne venga commercializzata una piccola serie e addirittura un kit per equipaggiare tutte le DUCATI DesertX.

Leggi di più >