MOTO GUZZI EXPERIENCE WEEKEND

NASCE UN NUOVO FORMAT, CON TANTE COINVOLGENTI PROPOSTE PER CONDIVIDERE LE PROPRIE PASSIONI IN SELLA A MOTO GUZZI

PRIMO APPUNTAMENTO DAL 7 AL 9 OTTOBRE CON “RIDE AND SHOOT – ROAD TO WHEELS AND WAVES ITALY”, PER VIVERE DA PROTAGONISTI UN AFFASCINANTE CONNUBIO TRA MOTO E FOTOGRAFIA

La Moto Guzzi Experience, l’esclusiva offerta di avventure on the road in sella ai gioielli della gamma Moto Guzzi, continua a evolversi e ad arricchirsi di proposte dedicate a un pubblico sempre più vasto e appassionato.
Ai viaggi da vivere in pieno stile guzzista sulle strade più belle d’Italia e d’Europa, che hanno riscontrato così tanto successo, si affiancano ora i fine settimana della Moto Guzzi Experience Weekend.

Moto Guzzi Experience Weekend nasce in collaborazione con Enduro Republic ed è rivolta a tutti i motociclisti che vogliono condividere le proprie passioni in una atmosfera giovane, dinamica e con grande divertimento. Lo sport, la musica, la fotografia, e tanto altro: sono tanti gli interessi che animano chi si muove su due ruote, e non c’è niente di meglio che viverle insieme in un fine settimana da compagni di viaggio, ovviamente in sella a Moto Guzzi, per confrontarsi, conoscersi e stringere nuove amicizie.

Il primo appuntamento con la Moto Guzzi Experience Weekend celebra il connubio tra moto e fotografia: “Ride and Shoot – Road to Wheels and Waves Italy” si terrà nel fine settimana dal 7 al 9 ottobre, in concomitanza con la tappa italiana di Wheels and Waves, dove sarà presente anche il booth Moto Guzzi, con le sue moto e la community The Clan.
Wheels and Waves è l’evento di riferimento per gli amanti dei motori e di uno stile di vita legato al mare e al viaggio che per la prima volta si sposta dalla location dove è nato, la mitica Biarritz, sulle spiagge francesi, per spostarsi in Versilia, a Lido di Camaiore, uno dei surf spot più celebrati delle coste italiane. 

Ride and Shoot – Road to Wheels and Waves Italy consentirà a tutti i partecipanti di dare libero sfogo alla creatività, catturando su pellicola gli scorci migliori di un itinerario ricco di photo opportunities. Il percorso – sia asfaltato che sterrato – si snoderà attraverso gli incantevoli territori dell’Appennino Ligure e della Lunigiana/Garfagnana, con viste mozzafiato sul mare e sulle Alpi Apuane. Sarà un tour dedicato alla passione per la moto, l’avventura e la fotografia, dove l’attenzione all’estetica diventa la caratteristica principale di un’esperienza unica nel suo genere.

Ogni partecipante avrà in dotazione una fotocamera a pellicola, facendo così rivivere il fascino della fotografia analogica; al termine del viaggio ad ognuno verrà inviato, oltre ai negativi sviluppati, anche un pacchetto di contenuti foto e video dedicati alla singola esperienza di ogni rider.

Le moto a disposizione saranno le Moto Guzzi V7 Stone, V85 TT e V85 TT Travel, e per permettere a tutti di affrontare il viaggio in assoluta serenità sono stati studiati due differenti percorsi, entrambi con partenza dal campo base di Enduro Republic, a Grazzano Visconti, nel piacentino.
L’itinerario Strada è stato studiato con cura per V7 e V85 TT, e si tratta di un percorso scenografico selezionato secondo la filosofia “Off the beaten path”. Il gruppo Offroad, composto invece da sole V85 TT, percorrerà sterrati scorrevoli e strade bianche alternati a tratti d’asfalto su rotte secondarie e panoramiche.

Tutte le informazioni sono disponibili sulle pagine web MOTOGUZZI.COM.

condividilo con i tuoi amici

Articoli correlati

MOTO, ANCMA: IL MERCATO TORNA A CORRERE, FEBBRAIO CHIUDE A +19,8%

Dopo un inizio 2024 a rilento, il mercato nazionale delle due ruote a motore ritrova grande vigore. Febbraio chiude infatti con un solido +19,8% sullo stesso mese dell’anno scorso, mettendo su strada oltre 28mila veicoli. È quanto si apprende dal comunicato stampa sull’andamento delle immatricolazioni mensili di moto, scooter e ciclomotori diffuso in serata da Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori).

Leggi di più >

Di: Strazzari/Engines Engineering – Dirige l’orchestra: Paolo Caprioni – Canta: MINA!

La Ducati DesertX nasce come moto adventouring, una maxi-enduro con una forte vocazione fuoristradistica.

Il Team Kaprioni capitanato dai fratelli Paolo e Stefano e coadiuvati dalla Engines Engineering, un pool di esperti sull’innovazione tecnologica applicata alle moto, hanno scommesso di riuscire a portare il primo prototipo di Mina in Senegal, fin all’arrivo della mitica Parigi-Dakar.

In poco più di un anno, il progetto ha preso forma e Paolo come promesso si è presentato al via dell’Africa Eco Race e dopo circa 6.000 km di piste e sabbia, il sogno di raggiungere le spiagge del Lago Rosa era coronato.
Un sogno che si è concretizzato con un’affermazione di Paolo Caprioni di tutto rilievo, 20esimo assoluto e sesto di classe, con davanti mostri sacri di questo sport, come Cerutti, Botturi e Tarres.

Dopo aver seguito le fasi dello sviluppo andando in visita presso l’headquarter della Engines Engineering (leggi l’articolo https://discoveryendual.com/mina-il-p… o guarda il video https://www.youtube.com/watch?v=WJ_Te…, abbiamo avuto la possibilità di provarla al rientro della maratona Africana, salendoci in sella nella pista sabbiosa di Pomposa.

Vi racconteremo quali sono state le modifiche e come va, in attesa che ne venga commercializzata una piccola serie e addirittura un kit per equipaggiare tutte le DUCATI DesertX.

Leggi di più >