La Commissione Turistica FMI al Forum Internazionale del Turismo

I Ministri del Governo italiano si sono confrontati con operatori del settore e associazioni di categoria

Il Mototurismo è un settore rilevante per l’economia del nostro Paese. I motociclisti italiani e stranieri percorrono ogni anno migliaia di chilometri lungo la nostra penisola creando un indotto economico recentemente valutato in tre miliardi di euro.

Su invito del Ministero del Turismo, la Commissione Turistica della Federazione Motociclistica Italiana ha partecipato al Forum Internazionale del Turismo 2023 “Meraviglia, gli Open” tenutosi venerdì 24 e sabato 25 novembre a Baveno (VB). Nell’occasione i Ministri del Governo italiano si sono confrontati con operatori del settore e associazioni di categoria. La prima giornata è stata dedicata ai comparti chiave del turismo che caratterizzano il fascino dell’Italia nel mondo. La seconda ha approfondito i pilastri fondamentali per lo sviluppo del turismo italiano.

Durante l’evento sono intervenuti, tra gli altri, il Presidente del Consiglio Giorgia Meloni, Ignazio La Russa (Presidente del Senato della Repubblica), Matteo Salvini (Vice Presidente del Consiglio e Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti) Daniela Santanché (Ministro del Turismo), Francesco Lollobrigida (Ministro dell’Agricoltura), Alessandra Locatelli (Ministro per le Disabilità), Adolfo Urso (Ministro del Made in Italy), Antonio Tajani (Ministro degli Esteri), Giancarlo Giorgetti (Ministro dell’Economia), Anna Maria Bernini (Ministro dell’Università), Andrea Abodi (Ministro per lo Sport) e Gennaro Sangiuliano (Ministro della Cultura) e Matteo Zoppas (Presidente Agenzia ICE – Italian Trade & Investment Agency). Per la FMI era presente Rocco Lopardo, Vice Presidente FMI e Coordinatore Commissione Turistica.

“Visione, azione, futuro sono le tre parole chiave di un appuntamento che riunisce a Baveno i colleghi ministri e i ministri di Paesi esteri insieme ai principali attori della filiera turistica” ha dichiarato il Ministro del Turismo Daniela Santanché. “L’evento è l’occasione ideale per avviare una valutazione condivisa e partecipata sull’impatto turistico di ciascuna attività su economia, cultura e società, affinché si ragioni, come ‘Sistema Italia’, sulla centralità di un’industria costituita da famiglie, imprese, aziende italiane che rappresentano il nostro cuore pulsante, l’anima dell’Italia”. Il Ministro inoltre ha richiamato a più riprese l’argomento del turismo sportivo e si è soffermato con attenzione sul tema delle strade bianche, che rappresentano un’opportunità di scoperta del territorio. 

A margine delle conferenze del Forum, Rocco Lopardo ha potuto evidenziare a numerosi esponenti politici e agli addetti ai lavori l’importanza del Mototurismo. Il Vice Presidente FMI ha esposto i principali numeri del 2023, tra cui spiccano gli oltre 1.600 eventi federali svoltisi su tutto il territorio italiano, e citato i due fiori all’occhiello di questo settore: il Trofeo delle Regioni, che ogni anno muove almeno 1.500 tesserati, e il Rally FIM 2024, il prestigioso motoraduno internazionale che – dopo cinque vittorie consecutive azzurre – si svolgerà dal 26 al 28 giugno a Chianciano Terme, in provincia di Siena. Qui sono attesi migliaia di motociclisti provenienti da tutto il mondo.

Giovanni Copioli, Presidente FMI: “La partecipazione della FMI al Forum Internazionale del Turismo esemplifica la rilevanza del nostro Mototurismo nel contesto economico dell’Italia. Prendere parte all’evento ci ha permesso di illustrare i nostri numeri, le nostre idee, i progetti e le modalità di lavoro. Crediamo che Mototurismo e Made in Italy rappresentino un binomio di grande richiamo per gli stranieri e, inoltre, siano una garanzia di qualità. Siamo orgogliosi di aver dato il nostro contributo in questa due giorni che ha visto il confronto tra il Governo e gli operatori di settore. Speriamo vivamente che queste occasioni possano ripetersi in futuro”.

Rocco Lopardo, Vice Presidente FMI e Coordinatore Commissione Turistica: “Ringrazio il Ministero del Turismo per aver invitato la Commissione Turistica FMI a questo Forum Internazionale, in cui abbiamo potuto avere un confronto costruttivo e molto positivo con gli interlocutori del Governo e del settore. Sono convinto che il motociclismo in ogni sua espressione sia una delle massime rappresentazioni del Made in Italy ed è dunque un vettore fondamentale per rappresentare l’Italia all’estero. Potersi confrontare con realtà coinvolte nel mondo del Turismo è stato importante per poter progettare con ancor più consapevolezza le nostre iniziative future”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

condividilo con i tuoi amici

Articoli correlati