JUST1 – 10° ANNIVERSARIO

È passato poco più di un decennio da quando Tony Amoriello (ex pilota di Motocross e proprietario di un team nel campionato MXGP) ha avuto l’ambizione di creare un casco unico, che potesse superare in progressi tecnologici tutte le insoddisfazioni del mercato.

Nel 2011 nasce JUST1 HELMETS con l’obiettivo di creare il miglior casco al mondo.

Nel 2012, JUST1 ha fatto il suo primo debutto nel mondo off-road con il rivoluzionario casco J12 che ha immediatamente ridefinito le tendenze in termini di protezione, design e stile.

L’esperienza e il successo ottenuti negli ultimi 10 anni sono stati un fattore essenziale nell’espansione della linea di prodotti JUST1. Dopo un decennio di successi a livello mondiale, JUST1 ha sviluppato il nuovo casco top di gamma che succederà il rivoluzionario J12. Il casco J22 è il risultato di anni di continua ricerca e sviluppo, le sue caratteristiche tecniche brevettate ed esclusive aiuteranno a garantire livelli ancora più elevati di sicurezza e comfort. Le linee del casco fondono il design americano ed europeo in qualcosa di elegante e nuovo.

Per celebrare i 10 anni di innovazione JUST1 ha creato uno speciale kit da gara.

Il design è allo stesso tempo elegante e audace nello stile e nell’aspetto, sarà un completo total black con inserti in bronzo da abbinare al casco J12 e J22 , alla maschera NERVE e agli stivali JBX-R.

condividilo con i tuoi amici

Articoli correlati

MOTO, ANCMA: IL MERCATO TORNA A CORRERE, FEBBRAIO CHIUDE A +19,8%

Dopo un inizio 2024 a rilento, il mercato nazionale delle due ruote a motore ritrova grande vigore. Febbraio chiude infatti con un solido +19,8% sullo stesso mese dell’anno scorso, mettendo su strada oltre 28mila veicoli. È quanto si apprende dal comunicato stampa sull’andamento delle immatricolazioni mensili di moto, scooter e ciclomotori diffuso in serata da Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori).

Leggi di più >

Di: Strazzari/Engines Engineering – Dirige l’orchestra: Paolo Caprioni – Canta: MINA!

La Ducati DesertX nasce come moto adventouring, una maxi-enduro con una forte vocazione fuoristradistica.

Il Team Kaprioni capitanato dai fratelli Paolo e Stefano e coadiuvati dalla Engines Engineering, un pool di esperti sull’innovazione tecnologica applicata alle moto, hanno scommesso di riuscire a portare il primo prototipo di Mina in Senegal, fin all’arrivo della mitica Parigi-Dakar.

In poco più di un anno, il progetto ha preso forma e Paolo come promesso si è presentato al via dell’Africa Eco Race e dopo circa 6.000 km di piste e sabbia, il sogno di raggiungere le spiagge del Lago Rosa era coronato.
Un sogno che si è concretizzato con un’affermazione di Paolo Caprioni di tutto rilievo, 20esimo assoluto e sesto di classe, con davanti mostri sacri di questo sport, come Cerutti, Botturi e Tarres.

Dopo aver seguito le fasi dello sviluppo andando in visita presso l’headquarter della Engines Engineering (leggi l’articolo https://discoveryendual.com/mina-il-p… o guarda il video https://www.youtube.com/watch?v=WJ_Te…, abbiamo avuto la possibilità di provarla al rientro della maratona Africana, salendoci in sella nella pista sabbiosa di Pomposa.

Vi racconteremo quali sono state le modifiche e come va, in attesa che ne venga commercializzata una piccola serie e addirittura un kit per equipaggiare tutte le DUCATI DesertX.

Leggi di più >