HONDA REDMOTO ALLA GIBRALTAR RACE 2019

E’ ufficiale la partecipazione di Honda RedMoto alla Gibraltar Race 2019, uno dei importanti eventi motociclistici al quale partecipano piloti da tutto il mondo, il raid agonistico definito da molti la “Dakar d’Europa”.

Con i suoi 7000 km in 14 giorni, la Gibraltar Race è la competizione che attraverserà l’Europa da est a ovest coinvolgendo ben 8 nazioni.

Il percorso di gara, prevalentemente off-road, partirà da Danzica in Polonia e terminerà a Santiago De Compostela in Spagna, con tappe che sfioreranno i 500 km giornalieri. I partecipanti dovranno seguire l’itinerario per mezzo di navigatori satellitari e la classifica sarà redatta in base ai tempi tradotti in punteggi, che ogni concorrente realizzerà durante le varie prove speciali giornaliere.

 Le Africa Twin Rally allestite da RedMoto Srl – partner di Honda Motor Europe Ltd Italia – sulla base delle nuove Africa Twin di serie, sono adatte per competere in risultati importanti, in questo tipo di gare.

Le Honda RedMoto saranno iscritte nella classe regina riservata alle moto bicilindriche, con un’Africa Twin Rally ufficiale condotta in gara dal pilota romagnolo Riccardo Taroni e con un’altra Africa Twin Rally DCT assegnata al toscano Pietro Bartolomei, giornalista inviato di Discovery Endual che avrà il doppio ruolo di ghost-rider a fianco di Taroni e quello di documentare con riprese video le fasi più interessanti e particolari della gara.

condividilo con i tuoi amici

Articoli correlati

MOTO, ANCMA: IL MERCATO TORNA A CORRERE, FEBBRAIO CHIUDE A +19,8%

Dopo un inizio 2024 a rilento, il mercato nazionale delle due ruote a motore ritrova grande vigore. Febbraio chiude infatti con un solido +19,8% sullo stesso mese dell’anno scorso, mettendo su strada oltre 28mila veicoli. È quanto si apprende dal comunicato stampa sull’andamento delle immatricolazioni mensili di moto, scooter e ciclomotori diffuso in serata da Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori).

Leggi di più >

Di: Strazzari/Engines Engineering – Dirige l’orchestra: Paolo Caprioni – Canta: MINA!

La Ducati DesertX nasce come moto adventouring, una maxi-enduro con una forte vocazione fuoristradistica.

Il Team Kaprioni capitanato dai fratelli Paolo e Stefano e coadiuvati dalla Engines Engineering, un pool di esperti sull’innovazione tecnologica applicata alle moto, hanno scommesso di riuscire a portare il primo prototipo di Mina in Senegal, fin all’arrivo della mitica Parigi-Dakar.

In poco più di un anno, il progetto ha preso forma e Paolo come promesso si è presentato al via dell’Africa Eco Race e dopo circa 6.000 km di piste e sabbia, il sogno di raggiungere le spiagge del Lago Rosa era coronato.
Un sogno che si è concretizzato con un’affermazione di Paolo Caprioni di tutto rilievo, 20esimo assoluto e sesto di classe, con davanti mostri sacri di questo sport, come Cerutti, Botturi e Tarres.

Dopo aver seguito le fasi dello sviluppo andando in visita presso l’headquarter della Engines Engineering (leggi l’articolo https://discoveryendual.com/mina-il-p… o guarda il video https://www.youtube.com/watch?v=WJ_Te…, abbiamo avuto la possibilità di provarla al rientro della maratona Africana, salendoci in sella nella pista sabbiosa di Pomposa.

Vi racconteremo quali sono state le modifiche e come va, in attesa che ne venga commercializzata una piccola serie e addirittura un kit per equipaggiare tutte le DUCATI DesertX.

Leggi di più >