Dal 14 al 18 giugno 2023 torna l’Africa Twin Tour. Si va in Corsica!

4 giorni di curve e natura su oltre 700 km di asfalti perfetti e scenari da favola

Dopo il successo del primo Africa Twin Tour in Maremma nel 2019, della seconda edizione sui mitici passi dell’Appennino tosco-romagnolo nel 2021 e della favolosa terza edizione in Sardegna nel 2022, si avvicina la partenza di un nuovo “Africa Twin Tour”: quest’anno si va in Corsica!

Dal 14 al 18 giugno la quarta edizione di “Africa Twin Tour” parte alla scoperta della Corsica per… innamorarsene! “Corsica Mon Amour” è il titolo di questo affascinante tour stradale che si snoderà tra paesaggi incantevoli e su strade perfette per pennellare curve e controcurve e godere di ogni chilometro di asfalto. Il percorso è stato pensato per far divertire i motociclisti alternando strade dove il piacere di guida ha la priorità, a percorsi secondari dove rilassarsi godendo solo della natura circostante.

I tre pernotti sull’isola saranno in location molto differenti tra loro per stile e posizione. La prima notte si alloggerà a 500 metri di altitudine, nel borgo di Santa Maria Sichè. Il giorno successivo ancora montagne ma il mare farà capolino, si pernotterà infatti nel borgo di Evisa ai piedi del Col de Vergiu. Terza notte, infine, nella splendida Saint Florent. Ultimo giorno, trasferimento, ma sempre su un percorso divertente, a Bastia, per qualche ora di relax e per pranzare prima di imbarcarsi per il ritorno.

Denso e coinvolgente il programma fin dalla partenza, con una sorpresa: i primi chilometri saranno in… Sardegna!

Mercoledì 14 giugno il ritrovo è nel tardo pomeriggio presso il Concessionario ufficiale Honda Balzarini Moto, in prossimità del porto di Livorno. Accoglienza, aperitivo, briefing, e ritiro delle moto a noleggio per i clienti che ne usufruiscono. Alle 21:00 si salirà in gruppo sul traghetto per passare la notte in cabina privata.

Giovedì 15 giugno sbarco a Olbia e colazione in pasticceria. Primi 90 km di strade spettacolari nella Sardegna Nord-Est, sempre vista mare su asfalti eccellenti. Arrivo a Santa Teresa e alle ore 12.30 imbarco su traghetto per breve traversata verso Bonifacio, dove l’arrivo dal mare è sempre spettacolare. Dopo l’immancabile caffè sulla panoramica con vista mozzafiato, subito curve verso l’interno, direzione Aullena, poi due passi di montagna memorabili e arrivo previsto in hotel per le ore 18:00.

Venerdì 16 giugno tappa “marathon” del viaggio. Giro intorno al Lago di Tolla, poi Colle della Scalella e Foresta di Vizzavona. Pranzo on the road in località panoramica e poi si va alla scoperta del Canyon de La Ruda, fatto di curve mozzafiato in mezzo a rocce rosse. Salita al Col di Vergio, e dopo la planata vista mare attraversando la Foresta D’Aitone, discesa a Evisa per cena e pernotto.

Sabato 17 giugno finalmente mare! Scesi da Evisa, e raggiunta Porto, manubrio verso Nord percorrendo curve sulla costa fino a Calvì. Veloce passaggio per Ile Rousse e, all’altezza di Ostriconi, un’indigestione di curve fino a Saint Florent. Qui chi vorrà potrà fermarsi e godersi metà pomeriggio in relax, al mare o piscina. Per gli irriducibili, ancore curve sulla Costa Ovest del “dito”, fino a Nonza. Foto di rito e rientro per cena in osteria tipica in paese.

Domenica 18 giugno giornata relax. Trasferimento naturalmente tutto curve da Saint Florent a Bastia. Breve divagazione, per chi vuole, sulla Costa est del “dito”. Pranzo libero e imbarco tutti insieme alle 14:00 per Livorno.

Il Tour è dedicato a tutti i motociclisti con almeno 18 anni di età, possessori di moto Honda ‘adventure’ o ‘touring’ di almeno 500cc e autonomia minima di 180 km reali, in regola con il Codice della Strada.

Il tour si snoderà lungo circa 700 km di strade asfaltate, sempre insieme agli istruttori della True Adventure Off Road Academy. Per chi non possiede una moto Honda o, pur possedendola, preferisce il noleggio, è disponibile una flotta di Africa Twin 1100 pagando un sovrapprezzo di 400 Euro.

Quota partecipazione:
 € 1.090 solo pilota;
 € 1.890 pilota + passeggero;
 € 400 supplemento moto a noleggio;
 € 300 supplemento cabina e camera singola.

I posti disponibili sono per 20 equipaggi (quindi un massimo di 40 persone).
Il Tour Leader sarà Carlo Morini, istruttore della True Adventure Offroad Academy, endurista esperto, eccellente pilota e viaggiatore, ma soprattutto ottimo conoscitore degli itinerari. Un furgone di supporto trasporterà i bagagli e una moto di scorta.

Una formula “zero pensieri”, quindi: solo moto, bei percorsi tutti da guidare e tanta sicurezza! Tutte le informazioni e il link per prenotare su: https://www.honda.it/motorcycles/experience-honda/africa-twin-tours.html

condividilo con i tuoi amici

Articoli correlati

MOTO, ANCMA: IL MERCATO TORNA A CORRERE, FEBBRAIO CHIUDE A +19,8%

Dopo un inizio 2024 a rilento, il mercato nazionale delle due ruote a motore ritrova grande vigore. Febbraio chiude infatti con un solido +19,8% sullo stesso mese dell’anno scorso, mettendo su strada oltre 28mila veicoli. È quanto si apprende dal comunicato stampa sull’andamento delle immatricolazioni mensili di moto, scooter e ciclomotori diffuso in serata da Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori).

Leggi di più >

Di: Strazzari/Engines Engineering – Dirige l’orchestra: Paolo Caprioni – Canta: MINA!

La Ducati DesertX nasce come moto adventouring, una maxi-enduro con una forte vocazione fuoristradistica.

Il Team Kaprioni capitanato dai fratelli Paolo e Stefano e coadiuvati dalla Engines Engineering, un pool di esperti sull’innovazione tecnologica applicata alle moto, hanno scommesso di riuscire a portare il primo prototipo di Mina in Senegal, fin all’arrivo della mitica Parigi-Dakar.

In poco più di un anno, il progetto ha preso forma e Paolo come promesso si è presentato al via dell’Africa Eco Race e dopo circa 6.000 km di piste e sabbia, il sogno di raggiungere le spiagge del Lago Rosa era coronato.
Un sogno che si è concretizzato con un’affermazione di Paolo Caprioni di tutto rilievo, 20esimo assoluto e sesto di classe, con davanti mostri sacri di questo sport, come Cerutti, Botturi e Tarres.

Dopo aver seguito le fasi dello sviluppo andando in visita presso l’headquarter della Engines Engineering (leggi l’articolo https://discoveryendual.com/mina-il-p… o guarda il video https://www.youtube.com/watch?v=WJ_Te…, abbiamo avuto la possibilità di provarla al rientro della maratona Africana, salendoci in sella nella pista sabbiosa di Pomposa.

Vi racconteremo quali sono state le modifiche e come va, in attesa che ne venga commercializzata una piccola serie e addirittura un kit per equipaggiare tutte le DUCATI DesertX.

Leggi di più >