BETA DAY 2019 – DOMENICA 13 OTTOBRE

Domenica 13 Ottobre si svolgerà l’annuale festa Beta Day, presso lo stabilimento Betamotor a Rignano sull’Arno.
Nel corso della giornata si svolgeranno le finali dei Trofei Monomarca Beta, Enduro Master Beta e Trial Master Beta (per entrambi i Trofei è possibile effettuale l’iscrizione alla sola prova finale “Beta Day 2019”; in basso i contatti per le informazioni), oltre alle immancabili manches spettacolo animate dai piloti Beta.
Sarà quindi possibile vedere in azione i campioni dell’Enduro e del Trial (Steve Holcombe, Benjamin Herrera, Brad Freeman, Benoit Bincaz e tanti altri), che saranno inoltre disponibili per le sessioni di autografi. Il Beta Day sarà anche l’occasione per poter provare i nuovi modelli, grazie ai test della:

·    gamma Enduro RR 2020* (solo su invito del proprio concessionario di riferimento).
·    gamma Trial Evo 2020*.
·    minimoto Elettriche Beta (per bambini e ragazzi dai 6 ai 9 anni).

*È necessario essere equipaggiati con stivali, casco, abbigliamento tecnico e protezioni ed aver conseguito la patente di guida B, A2 o A3.

Ci sarà inoltre in esposizione l’intera gamma Beta, tra cui anche le nuovissime RR Racing MY 2020.

Per maggiori dettagli potete consultare il programma dell’evento, utilizzando l’apposito link posto in fondo alla pagina.

L’evento è aperto al pubblico e non prevede alcun costo d’ingresso.

Vi aspettiamo numerosi e ricordiamo che sul posto sarà attivo, per tutto l’arco della manifestazione, un servizio di ristorazione aperto al pubblico.
 

AL SEGUENTE LINK E’ POSSIBILE SCARICARE IL PROGRAMMA, LA MODULISTICA E TUTTO IL MATERIALE LEGATO ALL’EVENTO:

https://www.betamotor.com/beta-day-2019/

condividilo con i tuoi amici

Articoli correlati

MOTO, ANCMA: IL MERCATO TORNA A CORRERE, FEBBRAIO CHIUDE A +19,8%

Dopo un inizio 2024 a rilento, il mercato nazionale delle due ruote a motore ritrova grande vigore. Febbraio chiude infatti con un solido +19,8% sullo stesso mese dell’anno scorso, mettendo su strada oltre 28mila veicoli. È quanto si apprende dal comunicato stampa sull’andamento delle immatricolazioni mensili di moto, scooter e ciclomotori diffuso in serata da Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori).

Leggi di più >

Di: Strazzari/Engines Engineering – Dirige l’orchestra: Paolo Caprioni – Canta: MINA!

La Ducati DesertX nasce come moto adventouring, una maxi-enduro con una forte vocazione fuoristradistica.

Il Team Kaprioni capitanato dai fratelli Paolo e Stefano e coadiuvati dalla Engines Engineering, un pool di esperti sull’innovazione tecnologica applicata alle moto, hanno scommesso di riuscire a portare il primo prototipo di Mina in Senegal, fin all’arrivo della mitica Parigi-Dakar.

In poco più di un anno, il progetto ha preso forma e Paolo come promesso si è presentato al via dell’Africa Eco Race e dopo circa 6.000 km di piste e sabbia, il sogno di raggiungere le spiagge del Lago Rosa era coronato.
Un sogno che si è concretizzato con un’affermazione di Paolo Caprioni di tutto rilievo, 20esimo assoluto e sesto di classe, con davanti mostri sacri di questo sport, come Cerutti, Botturi e Tarres.

Dopo aver seguito le fasi dello sviluppo andando in visita presso l’headquarter della Engines Engineering (leggi l’articolo https://discoveryendual.com/mina-il-p… o guarda il video https://www.youtube.com/watch?v=WJ_Te…, abbiamo avuto la possibilità di provarla al rientro della maratona Africana, salendoci in sella nella pista sabbiosa di Pomposa.

Vi racconteremo quali sono state le modifiche e come va, in attesa che ne venga commercializzata una piccola serie e addirittura un kit per equipaggiare tutte le DUCATI DesertX.

Leggi di più >