WHEELUP – DENVER IL JEANS DA MOTO PIÙ VERSATILE

Il marchio STUD75 propone un jeans “minimal” nel look ma ricco nei contenuti: può essere completato con una membrana impermeabile o con un sottopantalone termico, senza perdere in comodità e guadagnandosi il titolo di pantalone tecnico adatto alle 4 stagioni. Disponibile in versione Man e Lady, DENVER non manca di certificazione CE.
 

Guidare senza rinunciare al proprio stile non sempre è sinonimo di guidare sicuri. Ecco perché è importante creare capi che riescano ad abbinare contenuti tecnici con un look non troppo specialistico, in grado di essere indossati anche quando si scende di sella e si affrontano le normali attività quotidiane.

STUD75, marchio di wheelup, propone la novità  DENVER, un jeans declinato in versione Man e Lady, che fa della versatilità la sua principale caratteristica. È realizzato con materiali tecnici, come lo speciale cotone Denim elasticizzato ad alta tenacità, abbinato a inserti in fibra aramidica anti abrasione.

L’innovazione di questo capo sta nell’esclusivo sistema di aggancio Z-System, che permette di abbinare la membrana Stormy Aqvadry impermeabile e traspirante, o il sottopantalone termico Warm-Me. Il jeans diventa così un capo quattro stagioni, da comporre in base alle condizioni ambientali e di utilizzo.

DENVER è completato da protezioni di serie sulle ginocchia Protecno-IT, removibili e regolabili, e dalla possibilità di alloggiarne altre nelle specifiche tasche previste sui fianchi, all’interno del jeans.

In generale il comfort è assicurato dalla vestibilità ergonomica, specifica per l’utilizzo in moto (con taglio Fit For Lady per la versione femminile), dalla fodera microforata traspirante e dalle quattro tasche.

Come tutti i prodotti STUD75, i jeans DENVER Man/Lady sono disponibili in esclusiva presso i punti vendita wheelup.

                                                                            DENVER è certificato secondo la normativa prEN 17092:2018

                                                                                                   PREZZO AL PUBBLICO: 109,00 euro

SCHEDA TECNICA:
TESSUTO ESTERNO: Denim stretch con rinforzi in fibra aramidica; predisposizione Z-System per aggancio membrana impermeabile/sottopantalone termico FODERA: microforata, traspirante IMBOTTITURA: termica Thermotouch, amovibile PROTEZIONI: sulle ginocchia (regolabili), predisposizione protezioni sui fianchi TASCHE: 2 frontali, 2 posteriori TAGLIE: da 29 a 38 (Man) da 27 a 36 (Lady). COLORE: Denim Blue.

LINK: https://bit.ly/2Ph5DLp

condividilo con i tuoi amici

Articoli correlati

MOTO, ANCMA: IL MERCATO TORNA A CORRERE, FEBBRAIO CHIUDE A +19,8%

Dopo un inizio 2024 a rilento, il mercato nazionale delle due ruote a motore ritrova grande vigore. Febbraio chiude infatti con un solido +19,8% sullo stesso mese dell’anno scorso, mettendo su strada oltre 28mila veicoli. È quanto si apprende dal comunicato stampa sull’andamento delle immatricolazioni mensili di moto, scooter e ciclomotori diffuso in serata da Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori).

Leggi di più >

Di: Strazzari/Engines Engineering – Dirige l’orchestra: Paolo Caprioni – Canta: MINA!

La Ducati DesertX nasce come moto adventouring, una maxi-enduro con una forte vocazione fuoristradistica.

Il Team Kaprioni capitanato dai fratelli Paolo e Stefano e coadiuvati dalla Engines Engineering, un pool di esperti sull’innovazione tecnologica applicata alle moto, hanno scommesso di riuscire a portare il primo prototipo di Mina in Senegal, fin all’arrivo della mitica Parigi-Dakar.

In poco più di un anno, il progetto ha preso forma e Paolo come promesso si è presentato al via dell’Africa Eco Race e dopo circa 6.000 km di piste e sabbia, il sogno di raggiungere le spiagge del Lago Rosa era coronato.
Un sogno che si è concretizzato con un’affermazione di Paolo Caprioni di tutto rilievo, 20esimo assoluto e sesto di classe, con davanti mostri sacri di questo sport, come Cerutti, Botturi e Tarres.

Dopo aver seguito le fasi dello sviluppo andando in visita presso l’headquarter della Engines Engineering (leggi l’articolo https://discoveryendual.com/mina-il-p… o guarda il video https://www.youtube.com/watch?v=WJ_Te…, abbiamo avuto la possibilità di provarla al rientro della maratona Africana, salendoci in sella nella pista sabbiosa di Pomposa.

Vi racconteremo quali sono state le modifiche e come va, in attesa che ne venga commercializzata una piccola serie e addirittura un kit per equipaggiare tutte le DUCATI DesertX.

Leggi di più >