PRONTA LA 2^ EDIZIONE DEL QUEEN TROPHY

Un evento riservato a 100 motociclisti appassionati di strade a fondo naturale, un percorso tra Bevagna,
Vallo di Nera e Norcia alla scoperta di un territorio ricco di tradizioni storiche e culinarie, su e giù tra colline, fondovalle fluviali e dorsali montuose…tra i colori e i profumi della tarda primavera.

Un tempo nota per le tele pregiate che vi si producevano, tanto da essere chiamate ‘bevagne’, Bevagna è inserita tra i Borghi più belli d’Italia ed è Bandiera Arancione del Touring Club Italiano. Un borgo che organizza ancora oggi diverse manifestazioni legate alla tradizione come la Primavera Medievale, Arte in Tavola e il Mercato delle Gaite, ma che agli eventi di carattere storico abbina una manifestazione motoristica moderna, che ha anche l’obiettivo di celebrare il territorio umbro in tutti i suoi aspetti: il QUEEN TROPHY.

QUEEN TROPHY è oggi alla sua 2^ edizione, una manifestazione di Turismo Avdentouring inserita nel calendario ufficiale FMI, che vuole emozionare e far divertire 100 motociclisti appassionati (numero chiuso), pronti a percorrere alcune delle più belle e scenografiche strade dell’Umbria, tra paesaggi e borghi storici, tipici di questo affascinante territorio, scoprendo i colori della tarda primavera e assaporando alcune delle specialità gastronomiche più ghiotte della ‘cucina di terra’ offerte da questa incredibile regione. Le strade percorse toccheranno il 70% di fondi naturali solcando colline, dorsali montuose e fondovalle fluviali.

Non c’è solo il divertimento per i grandi con il QUEEN TROPHY, ma anche finalità importanti rivolte al mondo dei bambini. Il Moto Club Pepe Bevagna, organizzatore della manifestazione nasce, infatti, con l’obiettivo di ‘portare i bambini sulla moto’, educandoli all’uso delle due ruote motorizzate e finanziando la loro crescita motociclistica. Dalla sua nascita, tre anni fa, il MC Pepe Bevagna è riuscito a far salire in moto più di 300 bambini/e che, crescendo, hanno iniziato a partecipare anche a competizioni di carattere territoriale e nazionale. L’organizzazione degli eventi Moto in Piazza, permette ogni anno di far avvicinare tanti bambini/e al mondo delle due ruote, ma anche ad altri sport interessanti e perfetti per la loro crescita.

QUEEN TROPHY è organizzato secondo il regolamento ufficiale previsto dalla disciplina Adventouring, con moto mono e bicilindriche dal peso non inferiore ai 150 kg e, soprattutto, senza competizione. Un viaggio di circa 400 km che da Bevagna porterà dapprima a Vallo di Nera e poi a Norcia, da dove partirà il secondo tratto verso la destinazione finale della seconda edizione: una località ‘a sorpresa’ che i partecipanti scopriranno la domenica mattina e che rappresenterà anche il punto di partenza della 3^edizione nel 2020.

Le formule del QUEEN TROPHY 2019 prevedono la possibilità di partecipare all’evento sia completando le due giornate di manifestazione, che nella sola giornata di sabato o domenica. Ci sarà anche la possibilità di scegliere tra una formula ‘easy’(iscrizione e gadget) e una formula ‘full’ (che include anche i pasti e il trasporto bagagli). L’iscrizione entro il 18 aprile, consentirà di risparmiare da 10€ a 20€ in funzione della formula scelta. Le iscrizioni al QUEEN TROPHY 2019 sono già aperte.

Partner dell’edizione 2019, già confermati, UFO Plast (accessori e parti moto) e ANLAS (pneumatici moto), entrambi presenti con iniziative vantaggiose per tutti i partecipanti, OFFROAD TV (media partner).

Il QUEEN TROPHY 2019, che ha ottenuto il patrocinio dei Comuni di Bevagna, Vallo di Nera e Norcia, è raccontato sulle social ufficiali pagine Facebook (@queentrophyadventouring) e Instagram (@queen_trophy_2019).

Per informazioni e iscrizioni al QUEEN TROPHY 2019:

  • Moto Club Pepe Bevagna – Giovanni +39 328.1434809 – Ylenia +39 349.6234886 – Dario +39 329.8053887 – Emailmotoclubpepebevagna@gmail.com
  • Pagina Facebook – dove si possono scaricare il regolamento e la modulistica d’iscrizione

condividilo con i tuoi amici

Articoli correlati

MOTO, ANCMA: IL MERCATO TORNA A CORRERE, FEBBRAIO CHIUDE A +19,8%

Dopo un inizio 2024 a rilento, il mercato nazionale delle due ruote a motore ritrova grande vigore. Febbraio chiude infatti con un solido +19,8% sullo stesso mese dell’anno scorso, mettendo su strada oltre 28mila veicoli. È quanto si apprende dal comunicato stampa sull’andamento delle immatricolazioni mensili di moto, scooter e ciclomotori diffuso in serata da Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori).

Leggi di più >

Di: Strazzari/Engines Engineering – Dirige l’orchestra: Paolo Caprioni – Canta: MINA!

La Ducati DesertX nasce come moto adventouring, una maxi-enduro con una forte vocazione fuoristradistica.

Il Team Kaprioni capitanato dai fratelli Paolo e Stefano e coadiuvati dalla Engines Engineering, un pool di esperti sull’innovazione tecnologica applicata alle moto, hanno scommesso di riuscire a portare il primo prototipo di Mina in Senegal, fin all’arrivo della mitica Parigi-Dakar.

In poco più di un anno, il progetto ha preso forma e Paolo come promesso si è presentato al via dell’Africa Eco Race e dopo circa 6.000 km di piste e sabbia, il sogno di raggiungere le spiagge del Lago Rosa era coronato.
Un sogno che si è concretizzato con un’affermazione di Paolo Caprioni di tutto rilievo, 20esimo assoluto e sesto di classe, con davanti mostri sacri di questo sport, come Cerutti, Botturi e Tarres.

Dopo aver seguito le fasi dello sviluppo andando in visita presso l’headquarter della Engines Engineering (leggi l’articolo https://discoveryendual.com/mina-il-p… o guarda il video https://www.youtube.com/watch?v=WJ_Te…, abbiamo avuto la possibilità di provarla al rientro della maratona Africana, salendoci in sella nella pista sabbiosa di Pomposa.

Vi racconteremo quali sono state le modifiche e come va, in attesa che ne venga commercializzata una piccola serie e addirittura un kit per equipaggiare tutte le DUCATI DesertX.

Leggi di più >