Kappa riders

Un’applicazione gratuita per smartphone, sviluppata da Kappa, dotata di caratteristiche che la rendono un validissimo supporto per il moto viaggiatore. In quattro aree distinte sono concentrate funzioni utili che permettono di trovare percorsi ad hoc, postarne di propri, leggere diari di viaggio, sfogliare immagini, attivare il radar che individua i riders nelle vicinanze.

Nonostante non siano poche le APP destinate agli utenti delle due ruote, è tuttora difficile trovarne di realmente utili. Alcune sono graficamente godibili, altre avanzate dal punto di vista dell’interazione… ma quando si va alla sostanza si scopre che la grande competenza tecnica nasconde spesso una competenza o una conoscenza del target di riferimento superficiale.
 
Questo non vale per RIDER, l’applicazione creata da KAPPA. Il marchio produce accessori per moto e scooter da oltre mezzo secolo, vive questo mondo con passione e ne conosce tutte le sfaccettature. La sua APP è destinata a una tipologia precisa di utenti: quelli che amano viaggiare su due ruote; scooteristi o motociclisti, amanti delle gite fuoriporta del fine settimana o delle vacanze estive, fino ai grandi viaggi.

COME FUNZIONA

APP KAPPA RIDERS è un’applicazione ricca di funzioni, tutte utilizzabili al 100%, divisa in quattro distinte aree:

PROFILO UTENTE
Una volta scaricata l’app e installata sul vostro smartphone, la prima operazione richiesta è la creazione della propria area personale, all’interno della quale l’utente potrà creare il proprio profilo, abilitare la geolocalizzazione sulla mappa/radar (per rendersi visibile agli altri motociclisti che utilizzano questa app), la chat, le notifiche push e la consultazione delle altre aree.

KAPPA TOURS
Quest’area vi proietta direttamente nel viaggio: attraverso l’applicazione FIND YOUR RIDE potrete aprire un database che contiene una serie di itinerari preinstallati e scegliere di visualizzarne i contenuti (diari, immagini) in modo casuale oppure avvalervi dei filtri a disposizione per scegliere in funzione dei gusti personali, della tipologia di moto, della durata, periodo, territorio… Allo stesso modo, attraverso ADD YOUR TRIP, l’applicazione permette di inserire un proprio viaggio, da consigliare agli altri motociclisti possessori della app, associabile a una descrizione, a immagini, tag… il tutto condivisibile con i social.

KAPPA RIDERS
Visualizza sulla mappa o sul radar i motociclisti che hanno installato o stanno utilizzando l’app all’interno di una certa distanza chilometrica. Ogni utente geolocalizzato è mostrato attraverso un avatar cliccabile, che ne apre la scheda profilo. A questo punto sarà possibile contattarlo tramite chat.

KAPPA TRACK ME
Divisa in due blocchi funzionali, quest’area permette di registrare e salvare i percorsi sia in modalità off-line sia cloud. E anche di associare immagini scattate lungo il viaggio.

KAPPA RIDERS si scarica gratuitamente dalle piattaforme APP STORE e GOOGLE PLAY

condividilo con i tuoi amici

Articoli correlati

MOTO, ANCMA: IL MERCATO TORNA A CORRERE, FEBBRAIO CHIUDE A +19,8%

Dopo un inizio 2024 a rilento, il mercato nazionale delle due ruote a motore ritrova grande vigore. Febbraio chiude infatti con un solido +19,8% sullo stesso mese dell’anno scorso, mettendo su strada oltre 28mila veicoli. È quanto si apprende dal comunicato stampa sull’andamento delle immatricolazioni mensili di moto, scooter e ciclomotori diffuso in serata da Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori).

Leggi di più >

Di: Strazzari/Engines Engineering – Dirige l’orchestra: Paolo Caprioni – Canta: MINA!

La Ducati DesertX nasce come moto adventouring, una maxi-enduro con una forte vocazione fuoristradistica.

Il Team Kaprioni capitanato dai fratelli Paolo e Stefano e coadiuvati dalla Engines Engineering, un pool di esperti sull’innovazione tecnologica applicata alle moto, hanno scommesso di riuscire a portare il primo prototipo di Mina in Senegal, fin all’arrivo della mitica Parigi-Dakar.

In poco più di un anno, il progetto ha preso forma e Paolo come promesso si è presentato al via dell’Africa Eco Race e dopo circa 6.000 km di piste e sabbia, il sogno di raggiungere le spiagge del Lago Rosa era coronato.
Un sogno che si è concretizzato con un’affermazione di Paolo Caprioni di tutto rilievo, 20esimo assoluto e sesto di classe, con davanti mostri sacri di questo sport, come Cerutti, Botturi e Tarres.

Dopo aver seguito le fasi dello sviluppo andando in visita presso l’headquarter della Engines Engineering (leggi l’articolo https://discoveryendual.com/mina-il-p… o guarda il video https://www.youtube.com/watch?v=WJ_Te…, abbiamo avuto la possibilità di provarla al rientro della maratona Africana, salendoci in sella nella pista sabbiosa di Pomposa.

Vi racconteremo quali sono state le modifiche e come va, in attesa che ne venga commercializzata una piccola serie e addirittura un kit per equipaggiare tutte le DUCATI DesertX.

Leggi di più >