Benelli presenta la gamma accessori leoncino 2019

Benelli presenta la nuova gamma accessori realizzata per i modelli Leoncino e Leoncino Trail. Si tratta di un allestimento interamente dedicato alla modern-classic della Casa di Pesaro, sia in versione stradale che nella sua versione “all terrain”, studiato nei minimi particolari per integrarsi con l’inconfondibile design del veicolo e soddisfare le esigenze di ogni pilota, garantendo il massimo del comfort.

Set Valigie Laterali. “Griffate” Leoncino Benelli, completamente impermeabili, disegnate e prodotte in Italia, presentano una capienza di 16 litri ciascuna, per un peso inferiore ad 1kg. Sono realizzate in poliestere 1200/1200 trattato anti raggi UV, anti sfregamento, anti benzina e anti solventi e internamente sono rinforzate da una scatola rigida in nylon e polipropilene di 4 mm di spessore. Prezzo: 379€.

Per l’installazione sul veicolo è necessario l’apposito kit di fissaggio costituito da staffe multifunzione (Prezzo: 69€) e dai telaietti laterali (Prezzo: 99€).

Borsa Serbatoio. Completa di attacchi e contraddistinta dal logo Leoncino, presenta una capienza di 10 litri per un peso di 350 g. La borsa, disegnata e prodotta in Italia, è impermeabile ed è realizzata in poliestere 1200/1200 trattato anti raggi UV, anti sfregamento, anti benzina e anti solventi. Prezzo: 189€

Top Case. Disegnato e prodotto in Italia, ha una capienza di 11 litri per un peso inferiore ad 1 kg ed è impermeabile. Realizzato in poliestere 1200/1200 trattato anti raggi UV, anti sfregamento, anti benzina e anti solventi, è internamente rinforzato da una scatola rigida in nylon e polipropilene di 4 mm di spessore. Prezzo: 169€

Per l’installazione sul veicolo è necessario l’apposito kit di fissaggio costituito dalle staffe multifunzione (Prezzo: 69€) e dal portapacchi posteriore (Prezzo: 129€).

Scarico. Il terminale “Dark” Benelli Officine è stato ideato per i modelli Leoncino e Leoncino Trail in collaborazione con Arrow per donare al veicolo un look più aggressivo ed un sound coinvolgente. Lo scarico, realizzato in acciaio inox, ha un peso di 1,65 kg. Prezzo: 359€

Collettori Racing. Collettori “Racing” Benelli Officine, realizzati in acciaio inox, in collaborazione con Arrow, in grado di garantire sensibile riduzione del peso a favore di un incremento delle prestazioni del veicolo. Prezzo: 479€

Cupolino. Realizzato in plexiglass fumé, offre un’ottima protezione aerodinamica adattandosi allo stile e design della moto. Disponibile comprensivo di kit di montaggio. Disponibile a partire da metà febbraio. Prezzo: 79€

Ulteriori info sono disponibili su www.benellishop.com. Tutti i prezzi sopra indicati sono da intendersi Iva compresa.

condividilo con i tuoi amici

Articoli correlati

MOTO, ANCMA: IL MERCATO TORNA A CORRERE, FEBBRAIO CHIUDE A +19,8%

Dopo un inizio 2024 a rilento, il mercato nazionale delle due ruote a motore ritrova grande vigore. Febbraio chiude infatti con un solido +19,8% sullo stesso mese dell’anno scorso, mettendo su strada oltre 28mila veicoli. È quanto si apprende dal comunicato stampa sull’andamento delle immatricolazioni mensili di moto, scooter e ciclomotori diffuso in serata da Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori).

Leggi di più >

Di: Strazzari/Engines Engineering – Dirige l’orchestra: Paolo Caprioni – Canta: MINA!

La Ducati DesertX nasce come moto adventouring, una maxi-enduro con una forte vocazione fuoristradistica.

Il Team Kaprioni capitanato dai fratelli Paolo e Stefano e coadiuvati dalla Engines Engineering, un pool di esperti sull’innovazione tecnologica applicata alle moto, hanno scommesso di riuscire a portare il primo prototipo di Mina in Senegal, fin all’arrivo della mitica Parigi-Dakar.

In poco più di un anno, il progetto ha preso forma e Paolo come promesso si è presentato al via dell’Africa Eco Race e dopo circa 6.000 km di piste e sabbia, il sogno di raggiungere le spiagge del Lago Rosa era coronato.
Un sogno che si è concretizzato con un’affermazione di Paolo Caprioni di tutto rilievo, 20esimo assoluto e sesto di classe, con davanti mostri sacri di questo sport, come Cerutti, Botturi e Tarres.

Dopo aver seguito le fasi dello sviluppo andando in visita presso l’headquarter della Engines Engineering (leggi l’articolo https://discoveryendual.com/mina-il-p… o guarda il video https://www.youtube.com/watch?v=WJ_Te…, abbiamo avuto la possibilità di provarla al rientro della maratona Africana, salendoci in sella nella pista sabbiosa di Pomposa.

Vi racconteremo quali sono state le modifiche e come va, in attesa che ne venga commercializzata una piccola serie e addirittura un kit per equipaggiare tutte le DUCATI DesertX.

Leggi di più >