AIROH – NUOVO CASCO COMMANDER 2: INSOSTITUIBILE COMPAGNO DI GRANDI AVVENTURE

È la nuova versione di un vero e proprio best seller di AIROH, attesa da chi vive il motociclismo in tutte le sue sfaccettature e forme, sia su strada che off road. Commander 2 si presenta rinnovato nei dettagli tecnici, come i materiali della calotta e l’introduzione dei sistemi ASN (AIROH Sliding Net) e AEFR (AIROH Emergency Fast Release) a garanzia di una maggior sicurezza. Rivisti anche il sistema di ventilazione e gli interni, per un comfort di livello superiore.

AIROH Commander 2 si presenta come release di un modello che è diventato un must have per tutti gli appassionati di adventure. La sua versatilità d’utilizzo gli permette di rispondere a diverse esigenze in altrettante situazioni, garantendo tutta la consolidata tecnicità del brand italiano. 

Sono infatti confermate le tre possibili configurazioni: on/off, completa di frontino e visiera per le avventure su strada, i grandi viaggi e gli spostamenti quotidiani; naked, con visiera ma senza frontino per velocità più sostenute sull’asfalto; off road, senza visiera e adatta per l’utilizzo fuoristrada, magari abbinato alla maschera. 

Innovazione per aumentare la sicurezza

Con omologazione ECE 2206, Commander 2 si rivolge a un utente che vive il motociclismo in diverse forme, sia su strada che sullo sterrato: per questo motivo il casco ha caratteristiche tecniche che vanno a garantire una quanto più alta protezione nello sventurato caso di urti o cadute. 

A partire dal materiale di cui è composta la calotta esterna, disponibile ora in tre misure differenti per rispondere ancora di più alle varie esigenze di vestibilità, disponibile in Composite Carbon (a partire da 1440 g ±50 g) o in Full Carbon 6K (a partire da 1370 g ±50 g). Leggero e resistente al tempo stesso, un’altra novità di Commander 2 sta nel prevedere i sistemi ASN (AIROH Sliding Net), costituito da una particolare struttura in tessuto 3D che riduce le forze trasmesse alla testa in caso di impatto, e AEFR (AIROH Emergency Fast Release) che consente una rapida rimozione dei guanciali, da parte dei soccorritori, in caso di emergenza. 

Ultimo, ma non certo per importanza, il sistema di ritenzione DD Ring (a doppio anello).

Alte performance e visione a 360 gradi 

In Commander 2 si concentra la massima attenzione dei tecnici AIROH per la realizzazione di un casco che davvero possa rispondere al meglio in ogni situazione. Un’unione sapiente di tecnicità e stile, dove fondamentali sono stati i test svolti in fase di sviluppo del prodotto, in particolar modo per termoregolazione, acustica e aerodinamicità, nella galleria del vento interna alla sede dell’azienda. Qui si sono infatti migliorati dettagli come il frontino, ridisegnato per scaricare le turbolenze in modo ottimale, e il sistema di ventilazione che ora prevede prese d’aria rinnovate, come gli upper vents ora regolabili.

E proprio perché la bellezza del viaggio è anche perdere lo sguardo sui panorami che si attraversano, Commander 2 prevede una visiera con visione Extra Wide a comando manuale con tre possibili scatti di apertura, ed un comodo Sun Screen Visor integrato, di cui è stato aggiornato il suo sistema di azionamento. Da non dimenticare il meccanismo di blocco con il sistema A3S (AIROH Automatic Antifog System). Infine, previsti nella scatola la lente Pinlock® 120XLT e Stop Wind a doppia lunghezza, per accrescere esponenzialmente il piacere di guida. 

Comfort e sofisticato design

Proprio perché rivolto a chi ama i lunghi viaggi in moto, Commander 2 si caratterizza per finezze che vanno a offrire un grande comfort durante l’utilizzo, anche quando intenso e prolungato. Questo non solo grazie al sistema di ventilazione di cui detto in precedenza, ma anche per l’essere disponibile in tre calotte per poter rispondere a diverse esigenze di vestibilità e conformazione cranica, coprendo taglie dalla XS alla XXXL.

In questa nuova release sono stati rivisti gli interni: sempre ipoallergenici, removibili e lavabili, sono realizzati con tessuti di alta qualità, come l’innovativo Coolmax®, e vantano trattamenti esclusivi che garantiscono piacevolezza al tatto e massima traspirabilità.

Particolare attenzione anche alle nuove varianti di colore e grafiche, a sottolineare le linee decise e d’impatto che caratterizzano il Commander 2.

La predisposizione all’inserimento di sistemi di comunicazione Bluetooth, rivista e aggiornata, completa le caratteristiche di un casco che si presenta come compagno ideale di lunghe e avvincenti avventure in moto.

Prezzo suggerito al pubblico: a partire da 439,99 €

SCHEDA TECNICA:

  • Omologazione ECE 2206
  • Materiale: Composite Carbon o Full Carbon 6K 
  • Calotte e taglie: 3 (XS – S | M -L | XL- XXL -XXXL)
  • Ventilazione: uppert vents, chinguard vent 
  • Tecnologie: ASN (AIROH Sliding Net) e AEFR (AIROH Emergency Fast Release)
  • Sistema di ritenzione: DD Ring
  • Visiera: Extra-wide vision, UV and Scratch resistant, Sun Visor integrato, Lock System e sistema anti-appannamento A3S (Airoh Automatic Antifog System)
  • Interni: Coolmax®, Superior Performance Technical Textiles, 2DRY – Microsense – Sanitized Treatments. Removibili, lavabili ed ipoallergenici
  • Communication System Ready
  • Peso: a partire da 1370 g ±50 g (nella versione Full Carbon 6K), a partire da 1440 g ±50 g (nelle altre grafiche in Composite Carbon)
  • Inclusi nella scatola: Stop Wind, Pinlock 120 XLT

Per informazioni: https://www.airoh.it/

condividilo con i tuoi amici

Articoli correlati

MOTO, ANCMA: IL MERCATO TORNA A CORRERE, FEBBRAIO CHIUDE A +19,8%

Dopo un inizio 2024 a rilento, il mercato nazionale delle due ruote a motore ritrova grande vigore. Febbraio chiude infatti con un solido +19,8% sullo stesso mese dell’anno scorso, mettendo su strada oltre 28mila veicoli. È quanto si apprende dal comunicato stampa sull’andamento delle immatricolazioni mensili di moto, scooter e ciclomotori diffuso in serata da Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori).

Leggi di più >

Di: Strazzari/Engines Engineering – Dirige l’orchestra: Paolo Caprioni – Canta: MINA!

La Ducati DesertX nasce come moto adventouring, una maxi-enduro con una forte vocazione fuoristradistica.

Il Team Kaprioni capitanato dai fratelli Paolo e Stefano e coadiuvati dalla Engines Engineering, un pool di esperti sull’innovazione tecnologica applicata alle moto, hanno scommesso di riuscire a portare il primo prototipo di Mina in Senegal, fin all’arrivo della mitica Parigi-Dakar.

In poco più di un anno, il progetto ha preso forma e Paolo come promesso si è presentato al via dell’Africa Eco Race e dopo circa 6.000 km di piste e sabbia, il sogno di raggiungere le spiagge del Lago Rosa era coronato.
Un sogno che si è concretizzato con un’affermazione di Paolo Caprioni di tutto rilievo, 20esimo assoluto e sesto di classe, con davanti mostri sacri di questo sport, come Cerutti, Botturi e Tarres.

Dopo aver seguito le fasi dello sviluppo andando in visita presso l’headquarter della Engines Engineering (leggi l’articolo https://discoveryendual.com/mina-il-p… o guarda il video https://www.youtube.com/watch?v=WJ_Te…, abbiamo avuto la possibilità di provarla al rientro della maratona Africana, salendoci in sella nella pista sabbiosa di Pomposa.

Vi racconteremo quali sono state le modifiche e come va, in attesa che ne venga commercializzata una piccola serie e addirittura un kit per equipaggiare tutte le DUCATI DesertX.

Leggi di più >